Lucas e Lavezzi gli esterni adatti, ma è più facile che arrivino Palacio e Tevez

Nella giornata in cui l’Inter, la squadra Campione del Mondo, è vicinissima al tesseramento di Ricardo Alborno, 18 enne inutile alla causa della prima squadra e capace di “rubare” un posto da extracomunitario ai dirigenti di Corso Vittorio Emanuele, i nerazzurri perdono per un mese circa, l’unico giocatore in grado di cambiare la partita a suo piacimento: Maicon. Lesione al menisco e operazione inevitabile dicono, così il forte esterno destro potrebbe rientrare alle terza giornata, quando i nerazzurri affronteranno la Roma di Bojan e Totti, o per evitare complicazioni, potrebbe debuttare in campionato in una delle due seguenti trasferte. FPF Internazionale, forse è meglio chiamarla così dopo che perso Samuel Eto’o, il numero 9, e attenzione parlo di numero 9, più forte al Mondo, stanco di fare il terzino se ne è andato (anche per soldi), nessun nome da Inter è uscito dalla bocca di Moratti e Branca, forse una tattica, forse un modo per evitare critiche per la seconda estate consecutiva.

Perso il camerunense, Suazo e Mariga, ad ore il suo passaggio alla Real Sociedad, l’Inter si è limitata a prendere 3 autentiche scommesse da “panchina”. Jonathan (che all’inizio dovrà sostituire Maicon), Alvarez che deve dire ancora tantissimo e Castaignos, che al momento è il sostituto del Re Leone, roba da ridere. Gasperini, passare da Mourinho a Benitez, per finire con Leo e Gasperini mi fa venir voglia di piangere, dovrebbe, e sottolineo dovrebbe perché il 17 agosto non si sa ancora, giocare con il 4-3-3, e si troverà abbondanza in difesa, meno sulle corsie laterali, abbondanza e qualche anno di troppo in mezzo al campo, e un vuoto incredibile sulla fascia destra e sinistra d’attacco. In difesa Maicon, Jonathan, Santon, Zanetti Nagatomo e Chivu salvano il tecnico, ma in avanti se verrà ceduto il macedone Pandev, i nerazzurri avranno a disposizione 3 centrali, Castaignos (anche se proverebbe ad adattarsi), Milito e Pazzini. Un disastro…

Si sentono nomi quali Drogba (punta centrale), Forlan (punta centrale), Tevez (punta centrale, anche se adattabile), Berbatov (punta centrale) e calano i rumors visto l’esborso oneroso che ci sarebbe sugli esterni: Lavezzi, Lucas, Bale e altri ancora. E’ giusto aggrapparsi al FPF, ma un tifoso nerazzurro non capisce perché non si può acquistare un Casemiro, Kucka o Fernando qualsiasi, l’azulgrana Bojan, l’olandese Afellay, nomi non di primissimo “pelo” ma di grande corsa, come li vorrebbe Gasperini.

Palacio, sento il nome di Rodrigo Palacio nello scacchiere a 3. Sento il cognome argentino di Tevez per lo scacchiere a 3, ma vi immaginate Tevez, Pazzini ( o Milito) e Palcio in attacco, contro Hamsik, Lavezzi e Cavani, o peggio ancora Ibra, Robinho e Pato???? Vi prego ditemi che sto sognando ….

Manca poco alla fine del mercato, molto poco, se dovessero arrivare nomi da Inter chiederò scusa a tutta la dirigenza in un mio editoriale, ma caro Presidente, il FPF si fa anche non allungando i contratti, abbassando o eliminando i tetti salariali (8 milioni lordi da Suazo). In questo momento Lucas e Lavezzi sarebbi gli esterni ideali per la “sua” Inter, ma non pago io e non posso dirle cosa fare con i suoi soldi.
Se partisse anche Sneijder…non voglio pensarci.

[Christian Recalcati – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]