Manchester City – Wolverhampton 5-1: poker per Haaland

73

Manchester City Wolverhampton cronaca diretta risultato in tempo reale

La partita Manchester City-Wolverhampton di sabato 4 maggio 2024 in diretta: l’attaccante a segno per tre volte nel primo tempo

MANCHESTER – Sabato 4 maggio alle 18:30 si disputerà Manchester City-Wolverhampton, partita valida per la 36ª giornata di Premier League. L’incontro si giocherà all’Etihad Stadium e sarà diretto da Pawson. I favori del pronostico sono nettamente dalla parte dei Gunners, la cui vittoria è quotata a 1,08, il pareggio a 12 mentre la vittoria degli ospiti si trova addirittura a 21.

Con un punto di ritardo dall’Arsenal primo e una partita in meno, il Manchester City ha il destino nelle proprie mani: infatti, vincendo tutte le cinque partite restanti, diventerebbe campione d’Inghilterra per la quarta volta consecutiva. Gli uomini allenati da Pep Guardiola sono reduci da cinque vittorie consecutive in Premier League e complessivamente hanno il secondo migliore rendimento interno con 41 punti (uno in meno dell’Arsenal) in 17 partite grazie a 12 vittorie, 5 pareggi e nessuna sconfitta.

Il Wolverhampton non ha più molto da chiedere a questa stagione essendo già salvo da diverse giornate e ormai troppo lontano (8 punti di svantaggio dal Manchester United) per pensare di qualificarsi alle prossime coppe europee. I Wolves occupano attualmente l’undicesimo posto, a quota 46 punti e sono reduci da 3 sconfitte, un pareggio e solo una vittoria nelle ultime cinque partite. Il rendimento esterno degli uomini allenati da O’Neil è positivo: lontano dalle mura amiche hanno, infatti, raccolto 19 punti.

Tabellino

MANCHESTER CITY: Ederson, Walker K., Akanji M., Ake N. (dal 24′ st Stones J.), Gvardiol J., Rodri, Silva B. (dal 35′ st Doku J.), De Bruyne K. (dal 34′ st Nunes M.), Kovacic M., Foden P. (dal 35′ st Grealish J.), Haaland E. (dal 37′ st Alvarez J.). A disposizione: Ortega S., Dias R., Gomez S., Lewis R. Allenatore: Guardiola P..

WOLVES: Sa J.), Semedo N., Kilman M., Toti, Bueno H. (dal 26′ st Bueno S.), Gomes J., Lemina M. (dal 1′ st Bellegarde J.), Traore B., Hwang Hee-Chan (dal 42′ st Chirewa T.), Cunha M. (dal 31′ st Sarabia P.), Ait-Nouri R.. A disposizione: Bentley D., Doherty M., Fraser N., Gonzalez E., Okoduwa W. Allenatore: O’Neil G..

Reti: al 12′ pt Haaland E. (Manchester City) , al 35′ pt Haaland E. (Manchester City) , al 45’+3 pt Haaland E. (Manchester City) , al 9′ st Haaland E. (Manchester City) , al 40′ st Alvarez J. (Manchester City) , al 8′ st Hwang Hee-Chan (Wolves) .

Ammonizioni: al 41′ pt Lemina M. (Wolves), al 45’+2 pt Semedo N. (Wolves), al 19′ st Traore B. (Wolves), al 21′ st Gomes J. (Wolves).

Presentazione del match

QUI MANCHESTER CITY – Pochi dubbi di formazione per Guardiola che dovrebbe affidarsi ai fedelissimi quindi Ortega in porta, difesa a quattro formata Walker, Akanji, Aké e Gvardiol; in mezzo al campo Rodri e Kovacic, sulla trequarti Bernardo Silva, De Bruyne e Foden in appoggio all’unica punta Haaland. Nessun indisponibile, mentre Ruben Dias, Ederson e Foden sono in dubbio.

QUI WOLVERHAMPTON – Anche O’Neil dovrebbe mandare in campo la miglior formazione possibile che vede José Sa tra i pali, Semedo, Kilman, Toti Gomes, Doherty a comporre la linea difensiva, Traoré schermo davanti la difesa mentre Hwang, Joao Gomes, Bellegarde e Ait-Nouri dovrebbero supportare Cunha. Fuori per infortunio Bueno, Chiwoma, Dawson, Lemina e Neto mentre sono in dubbio Ait-Nouri e Bellegarde.

Probabili formazioni di Manchester City-Wolverhampton

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Ortega; Walker, Akanji, Aké, Gvardiol; Rodri, Kovacic; Bernardo Silva, De Bruyne, Foden; Haaland. Allenatore: Guardiola

WOLVERHAMPTON (4-1-4-1): José Sa; Semedo, Kilman, Toti Gomes, Doherty; Traoré; Hwang, Joao Gomes, Bellegarde, Ait-Nouri; Cunha. Allenatore: O’Neil

Dove vedere la partita in TV e streaming

La partita Manchester City-Wolverhampton, valida per la 36ª giornata di Premier League, si potrà seguire in chiaro su Sky Sport Uno al canale 201. Per lo streaming disponibile Sky Go e Now.

A cura di Carmine Polimeni