Marco Odermatt vince il secondo gigante sulla Gran Risa

41
skiworldcup alta badia 19-12-2022
SKI WORLD CUP 2022/2023-Henrik Kistoffersen (Nor) Marco Odermatt (Swi) Zan Kranjec (Slo) Alta Badia , Italia, 19/12 /2022 , photo /Alessandro Trovati/ Pentaphoto

ALTA BADIA – La Gran Risa regala un lunedì da incorniciare a Marco Odermatt. Dopo il terzo posto in rimonta nel primo gigante di ieri sulle nevi dell’Alta Badia, il vincitore della passata edizione della Coppa del Mondo e attuale leader della generale ha trionfato nella seconda gara ai piedi delle Dolomiti, conquistando così il secondo successo su questo storico tracciato dopo quello dello scorso anno (20 dicembre 2021), nonché il quindicesimo in carriera (il decimo tra le porte larghe) e il quarto stagionale (tre giganti e un superG).

Al secondo posto, così come ieri, si è piazzato un altro che dà del tu alla Gran Risa, Henrik Kristoffersen (staccato di 20 centesimi da Odermatt): per l’asso norvegese si tratta del settimo podio in Alta Badia (6 in gigante e 1 in parallelo). Sul gradino più basso, invece, lo sloveno Zan Kranjec (a 0”92), che si è così riscattato dopo aver gettato alle ortiche il primo posto della prima manche domenicale.

Soltanto due azzurri hanno centrato la qualificazione alla seconda manche. Il migliore è stato Filippo Della Vite, che ha chiuso poi tredicesimo: «Un’altra bella gara. Sono stato autore di una seconda manche solida, ho fatto punti importanti per partire meglio ad Adelboden, con la speranza di fare subito una bella prima manche, per stare più vicino ai migliori. Oggi è stata una fatica, quattro manches su questa pista in due giorni sono una cosa tosta».

Ventitreesimo posto, invece, per Giovanni Borsotti. Fuori nella prima manche, invece, Luca De Aliprandini, l’ultimo azzurro a salire sul podio lo scorso anno (secondo dietro a Odermatt il 20 dicembre 2021).

Molto soddisfatto della riuscita dell’evento Andy Varallo, presidente di Alpine Ski World Cup Alta Badia, per una due giorni che ha rivisto tanta gente seguire dal vivo le gesta degli eroi del Circo Bianco: «Dopo le prime gare saltate in Coppa del Mondo, tutti erano scettici. Devo dire che il meteo ci ha aiutato prima, ma poi la situazione si è complicata perché venerdì è arrivata la neve e poi la pioggia. Abbiamo dovuto fare gli straordinari, ma ce l’abbiamo fatta ed è venuta fuori un’edizione spettacolare in tutti e due i giorni di gara, con atleti e allenatori contentissimi di come ha retto la pista e ciò è dimostrato anche dagli atleti che, con pettorali alti, sono comunque riusciti a centrare la qualifica alla seconda manche. Abbiamo fatto tutto esaurito la domenica e avuto una buonissima risposta anche oggi, nonostante fosse un giorno lavorativo. Inoltre, abbiamo registrato un’ottima audience su Rai 2 e anche sul lato broadcasting, con un ottimo riscontro da Infront. C’è tantissimo fermento sulle nostre Dolomiti e vederle bianche è il messaggio perfetto per dire che l’inverno è finalmente arrivato. L’Alta Badia è pronta ad accogliere il turismo internazionale nei prossimi giorni».

CLASSIFICA

  1. Odermatt Marco (SVI) 1:20.04 |1:18.23 | 2:38.27
  2. Kristoffersen (NOR) 1:20.64 | 1:17.83 | +0.20
  3. Kranjec (SLO) 1:21.26 | 1:17.93 | +0.92
  4. Meillard (SUI) 1:21.14 | 1:18.45 | +1.32
  5. Schmid Alexander (GEN) 1:21.71 | 1:17.94 | +1.38
  6. Pinturault Alexis (FRA) 1.21:68 | 1:18.00 | +1.41
  7. Schwarz Marco (AUT) 1:21.63 | 1:18.06 | +1.42
  8. Zubcic (CRO) 1:22.41 | 1:18.63 | +1.77
  9. Haaser Raphael (AUT) 1:23.11 | 1:17.63 | +2.31
  10. Radamus River (USA) 1:23.48 | 1:17.40 | +2.61