Mazzarri: “Napoli straripante. Non vincere sarebbe stato un delitto”

Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della gara. Ecco quanto evidenziato da Tutto Napoli: “Per come si è giocato sarebbe stato un peccato non vincere. Dal primo minuto fino alla fine non abbiamo mai mollato. Ho visto un Napoli straripante; i ragazzi si sono proposti ottimamente in attacco, ripiegando altrettanto bene in difesa. L’unico neo della prestazione è l’ aver impiegato troppo a fare gol”.

Firmerebbe per vedere il suo Napoli in questa posizione alla fine del campionato?: “Vorrei che interpretassimo sempre le partite come oggi. Così facendo, sono convinto che potremmo vincerne ancora tante. Non bisogna porsi limiti”.

Siamo sul finire del girone di andata. Il Napoli viaggia ad altissimi livelli. La squadra si candida per la Champions: “Non mi pronuncio. La classifica è cortissima. Con una striscia di risultati positivi, possiamo anche porci come elemento di disturbo. Un paio di sconfitte di fila sarebbero però sufficienti a fare uno scivolone verso il basso”.

Si aspetta rinforzi importanti per il mercato di riparazione?: “Questo è il vostro mestiere, ma non ci casco (ride, ndr.). Presidente, direttore sportivo e direttore generale si occuperanno del mercato. Io riferisco cosa c’è da fare, poi sarà spettanza loro agire”.

Alla luce di quanto il Napoli ha fatto vedere stasera, su cosa lavorerà in settimana?: ”Oggi, forse per la prima volta, all’intervallo ho detto ai ragazzi di continuare a giocare così come stavano facendo. Non avevo niente da correggere. Tenere testa e mettere alle corde una squadra forte come il Palermo non è poca roba”.

Con l’ingresso di Yebda il centrocampo sembrava aver acquisito maggiore spessore …: “E’ un calciatore dotato di grande forza fisica. Lo considero un titolare al par degli altri. Non dimentichiamoci però di quanto di buono hanno fatto vedere Pazienza e Gargano. Il primo non ha mollato Pastore neanche per un secondo”.

Intervenuto ai microfoni di Radio Marte, il tecnico aggiunge: “Al di là della vittoria, peraltro meritatissima, sono soddisfatto di come ha giocato la mia squadra. Non mi sono ancora sincerato delle condizioni di Lavezzi. Certo è che non doveva stare un granchè bene. E’ uno che non molla mai. Credo gli si sia girata la caviglia. Tutti gli accertamenti del caso saranno rimandati a domani”.

[Nadia Napolitano – Fonte: www.tuttonapoli.net]