Lega Pro, Melfi-Lecce 1-3: i giallorossi calano il tris

916

US LECCEMELFI – Terza partita e terza vittoria per il Lecce di mister Padalino che espugna il “Valerio” di Melfi per 3-1. Sono due le novità nella formazione giallorossa; in porta non ce la fa Gomis e chanche dal primo minuto per Bleve (che risulterà determinante); cambio anche sulla corsia di sinistra, fuori Ciancio e dentro Contessa; per il terzino brindisino è l’esordio stagionale.

Cronaca

Partono a mille i padroni di casa che sfiorano il gol in un paio di occasioni (Bleve è super su Defendi) poi al 29’ Caturano spegne i fischi dei suoi ex tifosi finalizzando al meglio un assist al bacio di Torromino. Il tempo di rimettere la palla al centro ed è ancora il capocannoniere del campionato a finalizzare una splendida azione corale giallorossa iniziata da Torromino, con assist finale di Mancosu. Prima della fine del tempo l’ ex Melfi potrebbe siglare il tris ma il portiere Viola è superlativo nel negargli la tripletta personale.

Nella ripresa i salentini amministrano il doppio vantaggio e, dopo un intervento di Bleve su Gammone, siglano la terza rete con l’ estroso Pacilli; l’ esterno abruzzese s’ accentra e fulmina Viola con un tiro a giro sul secondo palo. A questo punto i leccesi tirano i remi in barca consentendo al Melfi di accorciare le distanze al minuto 84 con Foggia; poi al 90’ Pompilio si fa ipnotizzare da Bleve fallendo il rigore del possibile 2-3 assegnato dall’ arbitro Camplone per un mani di Vitofrancesco. Finisce così 3 1 con i giallorossi che festeggiano con gli oltre 600 tifosi giunti da Lecce (niente ultras, per la loro sacrosanta battaglia contro la tessera del tifoso) e davanti anche ad alcuni dirigenti del Foggia presenti a Melfi per l’ occasione.

Tabellino

MELFI – LECCE 1-3

MELFI (4-3-1-2): Viola; Grea, Laezza, De Giosa, Bruno; Esposito, Fazio, Cittadino; Gammone (Demontis dal 22′ s.t.); De Vena (dal 16′ s.t. Foggia), Defendi (dal 1′ s.t. Pompilio). (Sciretta, Ferrante, De Jori, Lodesani, Libutti, Martino, Di Vicino, Nicolao, Ferraro). Allenatore: Romaniello.

LECCE (4-3-3): Bleve; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa (dal 22′ s.t. Drudi), Contessa; Lepore, Arrigoni, Mancosu (dal 19′ s.t. Maimone); Pacilli (dal 36′ s.t. Ciancio), Caturano, Torromino (Chironi, Gomis, Monaco, Vutov, Tsonev, Capristo, Vinetot, Fiordilino, Persano). Allenatore: Padalino.

Arbitro: Camplone di Pescara (Spiniello – Lombardi).

Reti: Caturano al 29′ e al 31′ del primo tempo; Pacilli al 10′ s.t., Foggia al 39′ s.t.

Ammoniti: Esposito e Lepore

Angoli 7-6 per il Lecce.