Mercato Inter, Kuyt rischia un lungo stop. E Benitez incrocia le dita…

242

Olanda-Svezia non è stata solo Sneijder contro Ibrahimovic, con evidente vittoria dell’olandese nello scontro diretto, per la gioia di tifosi, staff tecnico e dirigenti nerazzurri. Ieri, in questo match valevole per le qualificazioni a Euro 2012, potrebbe esserci stata una svolta di mercato per l’Inter. Non tanto per la splendida prestazione di Afellay, autore di una doppietta e sempre più al centro dei desideri di molti club blasonati (anche l’Inter lo segue da tempo), quanto per l’infortunio alla caviglia destra occorso a Dirk Kuyt, giocatore per il quale la società nerazzurra ha tentato di intavolare una trattativa con il Liverpool, conclusasi quando Hodgson lo ha schierato in Europa League rendendolo inutilizzabile in Champions.

Kuyt, con Mascherano, era il desiderio di Rafa Benitez per costruire l’Inter che aveva in mente sin dal suo arrivo a Milano. L’argentino è stato ceduto al Barcellona, mentre l’olandese è rimasto a Liverpool, magari in attesa del mercato di gennaio quando la sua posizione sarebbe stata nuovamente presa in esame dai due club (a febbraio potrà giocare in Europa con un’altra maglia). Intanto, però, l’episodio di ieri che lo ha visto cader male dopo un salto potrebbe influenzare decisamente un’eventuale riapertura della trattativa tra nerazzurri e Reds. Se la prima diagnosi fosse confermata (si parla di frattura, anche se la speranza è che sia solo una dolorosissima distorsione), l’attaccante rischierebbe un lungo stop, con ipotesi di 6 mesi ai box. Condizione che lo renderebbe di certo meno attraente agli occhi della dirigenza interista e probabilmente dello stesso Benitez, che ne sponsorizza continuamente l’arrivo.

Considerate le difficoltà del reparto offensivo nerazzurro (l’infortunio di Milito le sta palesando), non va escluso che a gennaio possa arrivare un nuovo attaccante e Kuyt continua a rappresentare il giocatore ideale per rinforzare il settore offensivo: buona propensione al gol e allo spirito di sacrificio, saprebbe adattarsi perfettamente allo schema di Rafa, come già accaduto ad Anfield Road. Per questa ragione, al di là dei nomi che continuano a circolare, è sempre lui il principale obiettivo dell’Inter. Il giocatore giusto al posto giusto. Ma anche alle condizioni economiche giuste, considerate le richieste eccessive del Liverpool in estate. Ora, però, se davvero la caviglia di Kuyt fosse fratturata e lui dovesse rimanere fermo per mesi, l’Inter dovrebbe cercare altrove un eventuale rinforzo, perché non rischierebbe un investimento di una decina di milioni per un giocatore da recuperare fisicamente e che non potrebbe essere utile nell’immediato. Trovare una valida alternativa, con l’esperienza internazionale e l’eclettismo tattico dell’olandese, però, non è affatto semplice.

Insomma, prima di estrarre dal cilindro altre ipotesi di mercato, in Corso Vittorio Emanuele attenderanno il responso medico relativo all’attaccante, uscito dal campo dopo appena mezz’ora di gioco. Poi, verranno fatte le dovute valutazioni anche con Benitez, che in questo momento incrocia le dita…

[Fabio Costantino – Fonte: www.fcinternews.it]

Articoli correlati