Mihajlovic nel pre-partita di Torino-Genoa: “Nonostante le assenze il Genoa resta un avversario difficile”

408

TORINO – É un Sinisa Mihajlovic carico e determinato quello che si é presentato oggi nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match contro il Genoa, ultimo avversario prima della sosta natalizia che fermerà la Serie A per più di due settimane.

L’allenatore granata ha dichiarato che la squadra sta bene, non ha perso entusiasmo nonostante il periodo negativo e che domani giocherà per vincere.

É consapevole che sarà dura perché, nonostante le assenze importanti, il Genoa é un avversario difficile, con giocatori importanti come Simeone. Proprio in riferimento al giovane attaccante argentino Mihajlovic si é lasciato andare a una battuta scherzosa.

“Spero che il Cholito si ricordi che sono amico di suo papà”.

Tornando serio, il tecnico serbo ha detto di pensare che alla base delle tre sconfitte consecutive ci siano il fatto che i suoi ragazzi ultimamente hanno perso un po’ di cattiveria nel recupero della palla e che commettono troppi errori difensiva.

E questo gli dispiace perché le sue squadre sono sempre state ben organizzate, con una buona difesa, mentre il Torino attuale prende troppi gol su palle alte, inattive o cross.

Mihajlovic ha detto che sta già lavorando parecchio per migliorare questo aspetto al più presto, così come spera di riuscire a correggere l’andamento fuori casa e di poter disporre di qualche rinforzo già dai primi di gennaio, in modo da poter riprendere quanto prima la corsa alla conquista di un posto in Europa.