Milan, Allegri: “Dovevamo fare una prestazione diversa”. Galliani: “A gennaio non escludo rinforzi in attacco”

Queste la dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, al termine della partita persa 2-0 contro l’Ajax: “Alla base della sconfitta c’ è stata la mancanza di motivazioni, ma questo non vuol dire che dovevamo fare una partita del genere – ha dichiarato a Sky Sport -. Dovevamo fare una prestazione diversa. Ora dobbiamo ripartire, domenica abbiamo una sfida importante contro il Bologna. Sono dispiaciuto per l’infortunio di Flamini che quasi sicuramente domenica non ci sarà. Ronaldinho? Ha giocato, ha fatto alcune buone cose, altre meno. Quando la squadra gioca in questo modo è difficile per tutti esaltarsi. Nel finale ha servito alcuni palloni invitanti per Ibrahimovic e Ribonho. Prima punta? Se deve arrivare deve essere un centravanti da Milan”.
CAPITOLO CALCIO MERCATO – Queste le parole rilasciate dall’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, a pochi minuti dallì’inizio della sfida contro l’Ajax: “Scendiamo in campo tranquilli e sereni. Da Ronaldinho ci aspettiamo che faccia bene e metta in difficoltà il mister sulla scelta degli attaccanti – ha dichiarato a Sky Sport -. Non parliamo sempre di lui, noi giochiamo con un trequartista e due punte. In questo momento il tecnico preferisce Robinho a lui, ma nel calcio le cose possono cambiare. Stasera, ad esempio, Allegri ha deciso di lanciare Yepes. Rinforzo in attacco? Difficile, non vedo chi possa arrivare. A noi manca Pippo. In questo momento abbiamo anche fuori Pato. Sarebbe bello avere un nuovo attaccante, ma se arriva un ragazzotto a San Siro non gioca. Comunque non lo escludo al 100%. Benzema e Matri? Sicuro non sarà uno dei due”.

[Raimondo De Magistris – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]