Milan: ore decisive per Honda

133

logo-milanPunto di svolta. Sono ore decisive per l’approdo in Italia di Keisuke Honda. Importanti le novità registrate nelle ultime ore. La prima: è atteso un nuovo – e probabilmente ultimo – incontro tra i due club protagonisti della calda telenovela estiva, il Milan, rappresentato dal direttore organizzativo Umberto Gandini, e il Cska Mosca, nella veste del suo presidente Evgeny Giner. La volontà del giocatore è quella di trasferirsi il prima possibile a Milanello e coincide con il desiderio dei rossoneri di tesserare subito il trequartista giapponese, senza dunque attendere la naturale scadenza del contratto (31 dicembre), e quindi di averlo a disposizione fin dal delicato playoff di Champions League.

C’è dell’altro. Pur di vestire già in estate la maglia rossonera, Keisuke sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio, scendendo dai 2 milioni di euro a stagione pattuiti con via Turati per il contratto che firmerebbe a partire da gennaio. Questo consentirebbe al Milan di alzare la propria offerta per il cartellino da 3 a 4 milioni di euro, e avvicinarsi così alla richiesta del Cska (5 milioni). Oggi Hiro – scrive La Gazzetta dello Sport -, il fra­tello procuratore, è atteso a Mi­lano per seguire più da vicino gli sviluppi della trattativa. In­tanto il Milan procede con cau­tela, ma le parole di Galliani (“Le parti si stanno avvicinando e potrebbe esserci anche un incontro in questi giorni”) esprimono ottimismo.

[Redazione Il Vero Milanista – Fonte: www.ilveromilanista.it]

Articoli correlati