Serie A, Bonaventura stende la Sampdoria: il Milan vince 1-0

Milan-Sampdoria: cronaca diretta, risultato in tempo realeDecimo risultato utile consecutivo per il Milan che nel posticipo domenicale batte 1-0 la Sampdoria grazie al gol di Bonaventura.

MILANO – MILANO – Nel posticipo domenicale della venticinquesima giornata del campionato di Serie A il Milan batte 1-0 la Sampdoria e aggancia proprio i liguri al sesto posto in classifica. Successo pesante e meritato per la compagine di rossonera che ha realizzato il gol decisivo nella prima frazione di gioco grazie al piatto di Bonaventura su assist di Calabria. Come detto la squadra di Gattuso inanella il decimo risultato utile consecutivo salendo al sesto posto con 41 punti insieme alla Sampdoria. Sogno Champions possibile?

Serie A -Bonaventura stende la Sampdoria: il Milan vince 1-0

La squadra blucerchiata, dopo il calo registrato nel mese di dicembre, ha ripreso il ritmo che a inizio stagione l’aveva messa in luce come squadra rivelazione del torneo. Gli otto punti conquistati nelle ultime cinque partite sono il frutto di un ritrovato bel gioco. E anche se Mister Giampaolo non manca di ripetere che “bisogna pensare partita per partita”, è evidente come la Samp, sesta con 41 punti, si si sia rilanciata in zona Europa.

Tre lunghezze in meno per la squadra rossonera, che, dopo un avvio stentato in campionato e un cambio di allenatore, occupa ora la settima posizione in classifica. La gara è stata affidata al signor Daniele Doveri della sezione di Roma. Lo Cicero e Vivenzi saranno gli assistenti, con La Penna come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Mazzoleni e Paganessi. Sono 59 i precedenti a San Siro fra Milan e Sampdoria, con un bilancio nettamente a favore dei padroni di casa che con 38 vittorie contro le 11 dei blucerchiati. 10 invece i pareggi. Numero dei gol ancora largamente a favore dei rossoneri, con 108 reti segnate contro le 44 realizzate dalla Samp. L’ultima sfida risale al 5 febbraio del 2017 quando finì 0-1 per la Sampdoria grazie alla rete messa a segno da Muriel. All’andata ancora vittoria della Samp: 2-0 il risultato finale, con reti di Duvan Zapata e Alvarez.

QUI MILAN – Gattuso dovrà rinunciare allo squalificato Kessiè e agli infortunati Conti e Storari. Dovrà inoltre valutare le condizioni di Kalinic. Gli altri dubbi di formazione riguardano la scelta tra Calabria e Abate, quella tra Biglia e Montolivo e quella tra Calhanoglu e Borini: al momento parrebbero in vantaggio i nomi indicati per primi nei relativi ballottaggio. Probabile conferma del modulo 4-3-3. Quindi, Donnarumma tra i pali. Davanti a lui difesa a quattro composta dalla coppia centrale Bonucci-Romagnoli e da Calabria e R. Rodriguez sulle fasce. A metà campo Locatelli, Biglia e Bonaventura. Tridente offensivo composto da Suso, Cutrone, Calhanoglu.

QUI SAMPDORIA – Marco Giampaolo dovrà fare a meno del neo acquisto Belec, squalificato, e soprattutto di Dennis Praet. Il tecnico blucerchiato dovrà valutare anche le condizioni di Sala, che lamenta una infiammazione alla caviglia. Probabile conferma del modulo 4-3-1-2 con Viviano tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Silvestre-Ferrari e da Bereszynski e Murru sulle fasce. A metà campo il trio composto da Linetty, Torreira e Barreto. In attacco la coppia Quagliarella-Duvan Zapata, supportata da Ramirez, che rientra dopo aver scontato la giornata di squalifica.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli, R.Rodriguez, Locatelli, Biglia, Bonaventura, Suso, Cutrone, Calhanoglu. A disposizione: A. Donnarumma, Guarnone, Abate, Antonelli, Musacchio, C. Zapata,  G. Gomez,  Gabbia, Montolivo, J. Mauri,  Borini, André Silva. Allenatore: Gennaro Gattuso.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Silvestre, Ferrari G., Murru, Linetty, Torreira, Barreto, Ramirez, Quagliarella, Zapata D.  A disposizione: Tozzo, Tomic, Strinic, Andersen, Regini, Sala, Alvarez, Verre, Capezzi, Caprari, Kownacki. Allenatore: Marco Giampaolo.

Arbitro: Daniele Doveri della sezione di Roma

Assistenti: Lo Cicero – Vivenzi

Quarto Uomo: La Penna

Var: Mazzoleni

Avar: Paganessi

Stadio: Luigi Ferraris di Genova