Montella: “Contento per la prestazione e la qualità del gioco”

logo-fiorentinaQuesta l’analisi di Vincenzo Montella in sala stampa della prima sconfitta casalinga: “Penso che sia riduttivo guardare il risultato, non è detto che quando si perde non funzioni qualcosa. Sono contento per la prestazione, per la volontà e la qualità del gioco espresso dalla squadra, anche se nella ripresa non siamo riusciti a fare bene come nel primo. Abbiamo perso un po’ di armoniosità nel gioco di squadra per provare a recuperare, ma ho visto partecipazione di tutti fino alla fine. Dopo lo svantaggio non era facile, l’avversario aveva preso coraggio e noi avevamo speso tanto nel primo tempo. Non ho da rimproverare nulla alla squadra se non delle piccole cose in cui possiamo migliorare, un risultato così dopo una partita così si vede raramente su un campo di calcio.

Il Pescara ha sfruttato al massimo le piccole occasioni. Pizarro? Eravamo preoccupati, ma la frattura è stata esclusa. I risultati sorprendenti dopo la sosta? Io guardo la mia squadra, la partita l’avete vista anche voi. Il cambio di Toni? Il Pescara era negli ultimi 35 metri e avevamo poca imprevedibilità, ho cercato di mettere Ljajic che poteva saltare più facilmente l’uomo. Gli applausi a fine partita? Non mi stupiscono per come sto imparando a conoscere questa gente, li ringrazio per esserci stati vicini. Risultato ingiusto? Per quanto abbiamo visto sì, ma il bello del calcio è questo e a volte succede l’imponderabile. Qualche ammonizione mancante al Pescara? Forse Pizarro ha preso qualche calcione di troppo, credo che gli interventi volontari dovrebbero essere puniti col cartellino”.

[Simone Bargellini – Fonte: www.violanews.com]