Il Napoli pronto al sorpasso con vista Champions

356

L’ultima giornata ha prepotentemente riacceso i sogni di secondo posto del Napoli, sabato pomeriggio potrebbe esserci il sorpasso aspettando Milan-Roma

NAPOLI – In molti avevano smesso di crederci. Le posizioni di classifica sembravano cristallizzate con la Juve prima seguita da Roma e Napoli. Invece il derby di Roma ha catapultato il Napoli ad un solo punto dai giallorossi di Spalletti. Sabato pomeriggio potrebbe esserci addirittura il sorpasso azzurro in attesa della sfida di San Siro tra Milan e Roma. Per effettuare il sorpasso però c’è da sbrigare la pratica Cagliari per Hamsik e compagni. Gli isolani sono attesi al San Paolo sabato alle 18:00.

Non dovrebbe essere una partita complessa per il Napoli vista la salvezza incassata da tempo di Borriello e soci. Ma è proprio da queste partite all’apparenza semplice che spesso nascono i problemi. Sarri lo sa e per questo predica concentrazione deciso a schierare la solita formazione di titolari.

Sulla strada Roma-Napoli non c’è solo il secondo posto

La Roma potrebbe vedersi quindi scippare il secondo posto proprio sul rettilineo finale della stagione. Quest’evenienza oltre a rendere la stagione fallimentare su tutti i fronti significherebbe anche un sostanzioso mercato in uscita. Tra i nomi in pole per partire è finito anche quello di Szczesny. E proprio sul portiere polacco avrebbe messo gli occhi il Napoli per il dopo Reina.

Il numero uno giallorosso anche quest’anno si è distinto in campionato come uno dei migliori numeri uno della Serie A. Probabilmente l’idea di un’altra stagione senza Champions se dovesse andar male un altro preliminare non lo attrae. Questo, sommato all’esigenza di fare cassa in caso di terzo posto da parte della società porterebbe alla cessione del giocatore. Giocatore che a quanto pare ha già fatto intendere di non disdegnare Napoli come destinazione per il dopo-capitale.

Pepe non ci sta

Il problema nel caso di arrivo di Szczesny sarebbe però Pepe Reina. Il portiere spagnolo ha fatto capire alla società di non essere intenzionato a fare da secondo a nessun portiere. La voglia di giocare è stata in effetti la motivazione che lo ha riportato a Napoli dopo l’esperienza al Bayern. La stagione in Baviera, in cui era completamente chiuso dall’inamovibile Neur avevano chiarito a Reina la volontà di essere parte di un progetto in cui la sua figura era centrale.

Centralità che lo spagnolo perderebbe nello spogliatoio del Napoli in caso di arrivo del polacco Szczesny. Per il momento non è ancora dato sapere quali potrebbero essere le destinazione per il 35enne Reina, di certo un ruolo da titolare nel grande calcio sarebbe difficile da ottenere. Non sarebbe da scartare l’idea di un ritorno in Spagna, non in un top team, ma almeno vicino a casa.