Napoli, il nome nuovo è il “Principito” Josè Sosa

Trenta… e uno trentuno. Un modo di dire perfetto per introdurre la new entry, l’ennesimo nome in queste giornate torride di calciomercato, ma che esula da discorsi matematici visto che, da quando è finito il campionato, il numero di giocatori accostati al Napoli tende a superare i cento. Altro che trentuno. Secondo indiscrezioni raccolte da Tutto Napoli attraverso autorevoli esperti di compravendite calcistiche, il club di De Laurentiis si è inserito fortemente nella trattativa per accaparrarsi le giocate di Sosa.

Non parliamo, evidentemente, di un ritorno del Pampa, ma di Jose Ernesto Sosa, centrocampista offensivo di proprietà del Bayern Monaco. Nelle ultime ore il suo nome è stato accostato al Parma, dopo l’ufficiale rinuncia all’offerta proveniente dalla Sicilia, sponda Catania. L’operazione con i ducali, però, si è bruscamente interrotta così come dichiarato dal suo agente Bilardo. La dirigenza parmense lo vorrebbe in prestito, ma tale volontà non collima con l’intenzione dei bavaresi di cederlo a titolo definitivo. Ecco che le quotazioni del Napoli salgono, soprattutto alla luce della notoria intenzione del talentuoso argentino di giocare per qualcosa di importante e non, “con tutto il rispetto per i catanesi”, per una semplice salvezza.

L’ Europa League, a prescindere dal paragone con la Champions, conserva il suo fascino e potrebbe essere un buon biglietto da visita per convincere il giocatore. Dotato di una tecnica sopraffina, Sosa si è messo in luce nel campionato di Apertura 2007 con l’Estudiantes. Nel 2001 il Vicenza provò a fargli indossare la casacca biancorossa, ma nonostante l’offerta di 400 mila euro, il giovanotto fece ritorno in patria. “In futuro ci pagheranno molto di più” pronosticò Julio Rojas, presidente del club sudamericano. Centrocampista totale, capace di rivestire tutti i ruoli in mediana, Sosa si esprime al meglio nella posizione di trequartista, anche se Simeone l’ha utilizzato spesso come esterno di destra o di sinistra per non creare equivoci tattici con Juan Sebastian Veròn. Soprannominato “El principito” è stato acquistato dal Bayern, tre anni fa, per una cifra vicina ai 10 mln. In Germania ha collezionato 96 presenze e 8 gol senza mai dimostrare il suo vero potenziale.

Da rimarcare anche le sei presenze con l’albiceleste corredate da un gol. Nello scacchiere tattico di Mazzarri potrebbe rivestire il ruolo di vice-Hamsik, ma considerando che la stagione sarà molto lunga, Sosa potrebbe servire in molte occasioni, anche accanto allo slovacco, grazie alla sua duttilità dalla cintola in su. La qualità in questo Napoli servirebbe non poco, e il 25enne centrocampista ne ha da vendere; in più calcia bene le punizioni dal limite, aspetto che farebbe felici i tifosi, a digiuno ormai da anni, di perle balistiche da fermo. La paventata ipotesi di un’ amichevole con i tedeschi, da disputare in trentino nella settimana che va dal 26 luglio al primo agosto, potrebbe essere, a questo punto, più che una semplice casualità?

[Luca Cirillo – Fonte: www.tuttopalermo.net]