Napoli-Juventus: come si preparano i bianconeri al big match?

306

Dubbio Higuain dopo l’operazione alla mano. Tutti i nodi da sciogliere di Allegri in vista del big match del San Paolo di venerdì sera

TORINO – Senza nascondersi troppo Massimiliano Allegri ha fatto capire che la partita di venerdì sarà uno snodo fondamentale per il proseguo del campionato dei suoi. La Juve infatti ha qualche problema di infortuni e di gioco che vanno risolti al più presto. Si va verso una settimana delicata per i bianconeri che in una settimana si troveranno ad affrontare tre gare davvero complicate e decisive. Dopo il Napoli infatti la Juventus sarà impegnatia in Champions nella sfida decisiva contro l’Olympiacos in trasferta.

Partita importante per il passaggio del turno e l’accesso agli ottavi della massima competizione europea. Nel prossimo turno di campionato poi, i bianconeri ospiteranno l’Inter, che attualmente è davanti 2 punti in classifica. Allegri e i suoi sanno che da questa settimana passa il loro futuro e non vogliono certo sbagliare. La sfida di venerdì sarà di certo complicata, in uno stadio infuocato e contro una squadra che gioca un calcio sfavillante. La Juve vuole però tornare ad essere cinica e solida come ci ha abituato negli ultimi anni.

Dubbio Higuain

Il dubbio più importante per Allegri è la presenza o meno del grande ex della partita. Higuain, operato alla mano qualche giorno fa, sembrava aver dato forfait. Filtra però ottimismo in casa bianconera circa un recupero lampo dell’asso argentino, quanto meno per la panchina. Sarebbe una buona notizia per Allegri avere a disposizione un attaccante prolifico come il Pipita, pronto a punire la sua ex squadra. Recuperato anche Chiellini che dovrebbe prendere il centro della difesa insieme a Rugani.

Dubbio a centrocampo con un Marchisio recuperato e segnalato in gran forma. Molto dipenderà dal modulo. Con il centrocampo a 3, l’italiano dovrebbe poter trovare spazio insieme a Khedira e Pjanic. In questo caso Higuain partirebbe dalla panchina con Mandzukic prima punta e Dybala e Douglas Costa a sostegno. Al di là degli uomini, la partita si deciderà sull’atteggiamento. Se la Juve saprà soffrire senza concede potrebbe anche fare il colpaccio, secondo Chiellini.