Napoli-Palermo 1-0: Con Maggio torna la zona Napoli. La corsa continua

L’emozione chiamata Napoli è infinita. Gli azzurri legittimano un predominio territoriale e trovano il gol nei minuti di recupero. E’ Maggio l’eroe della serata e il Napoli vola al terzo posto. Non è bastata la difesa a tre e una gara difensiva agli uomini di Delio Rossi. Il terzetto arretrato annulla il trio rosanero. Buono l’approccio del Palermo nonostante tutto, ma la spinta è effimera. Il Napoli prende subito in mano le redini del gioco e va in forcing sugli esterni. Dossena e soprattutto Maggio, costringono Cassani a Balzaretti a tenersi bassi. L’esterno destro azzurro ci prova con un destro deviato sopra la traversa.

Due minuti più tardi, è Lavezzi con uno spunto dei suoi a farsi pericoloso dalla destra, ma sul cross basso nessuno interviene. Cavani è meno incisivo mentre Hamsik si muove poco senza palla. Ne viene fuori un forcing senza conclusioni. Nel finale il Palermo prova ad uscire dal guscio e colpire con un destro dal limite di Cassani che sfiora il palo. Nella ripresa il Napoli prosegue il forcing ma il Palermo appare più incisivo. Sale, così, in cattedra Cavani che trascina i suoi nel momento in cui gli ospiti sembravano poter alzare il baricentro. L’uruguaiano corre, lotta, recupera e tira da tutte le posizioni, spronando la squadra ad insistere.

L’attaccante trascina i compagni e il Palermo non riesce più a superare la mediana. Gli azzurri, però, non approfittano e sbagliano tanto in rifinitura. La porta del Palermo sembra stregata con Sirigu sugli scudi su Cavani e Lavezzi. Mazzarri si gioca la carta Dumitru. Il giovanotto chiede palla, mostrando personalità. Quando il Palermo si affaccia finalmente dalle parti di De Sanctis, ci pensa Grava a chiudere da far suo. Lo stadio spinge la squadra che vuole il gol. Maggio lo sfiora a pochi minuti dal termine per un risultato che sembra scritto. Un minuto dopo, però, è proprio l’esterno azzurro ad inserirsi e trovare il gol della vittoria per l’esplosione del San Paolo.

TABELLINO:

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Grava, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Pazienza (78′ Yebda), Dossena (84′ Vitale); Hamsik, Lavezzi (72′ Dumitru); Cavani. A disposizione: Iezzo, Santacroce, Cribari, Zuniga. All. Mazzarri

PALERMO (3-4-2-1): Sirigu; Cassani, Goian, Bovo; Cassani, Migliaccio, Nocerino,, Balzaretti; Ilicic (93′ Pinilla), Pastore; Miccoli (64′ Maccarone). A disposizione: Benussi, Garcia, Kasami, Rigoni, Liverani. All. Rossi.

ARBITRO: Morganti (Copelli-Manganelli, quarto uomo:

MARCATORI – 95′ Maggio.

NOTE – Presenti circa 35 mila. Ammoniti: Aronica, Grava, Goian e Cassani

[Marcello Pelillo – Fonte: www.tuttonapoli.net]