Napoli-Palermo: le probabili formazioni

Dopo il pareggio batticuore di Utrecht, il Napoli si rituffa sul campionato per riscattare la brutta prova di Udine e restare agganciato alla quarta posizione utile per la Champions e ricacciare indietro il Palermo, probabilmente una delle dirette concorrenti per la qualificazione alla massima competizione continentale.

Mazzarri recupera Sosa e Aronica dai rispettivi infortuni ed ha praticamente tutti gli effettivi a disposizione se escludiamo Lucarelli. Il tecnico, che a Utrecht ha attuato un turnover abbastanza ampio tra difesa e centrocampo, tornerà alla difesa con Campagnaro, Cannavaro e Aronica. A centrocampo Maggio e Dossena sugli esterni, Gargano (probabile staffetta con Yebda) e Pazienza. In attacco Hamsik e Lavezzi in supporto al matador Cavani. Difficile l’impiego dal primo minuto di Sosa che, però, troverà spazio a gara in corso.

Il Palermo cercherà al San Paolo una reazione immediata dopo l’eliminazione dall’Europa League. Delio Rossi con una rosa abbastanza limitata (ad esclusione dell’attacco) dovrebbe confermare la formazione titolare schierata anche in Europa League. Non sarà della gara Bacinovic squalificato oltre agli infortunati Hernandez e Darmian. Difesa con Cassani e Balzaretti sugli esterni, Munoz e Bovo al centro. A centrocampo Migliaccio, Nocerino e Liverani alla seconda gara ravvicinata dopo un periodo di inattività (non è da escludere l’impiego di Rigoni al suo posto). In attacco Ilicic e Pastore liberi di muoversi alle spalle di Miccoli. In panchina Pinilla e Maccarone potrebbe trovare spazio nella ripresa.

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Pazienza, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Iezzo, Grava, Cribari, Zuniga, Yebda, Sosa, Dumitru. All. Mazzarri

PALERMO (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Munoz, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Liverani, Nocerino; Ilicic, Pastore; Miccoli. A disposizione: Benussi, Garcia, Goian, Kasami, Rigoni, Pinilla, Maccarone. All. Rossi.

ARBITRO: Morganti (Copelli-Manganelli, quarto uomo: Giannoccaro)

STATISTICHE – Il Napoli è una delle 4 squadre della serie A 2010/11, assieme a Cesena, Bologna e Sampdoria, ad aver finora segnato con il minor numero di giocatori diversi: sono appena 5. I 5 campani finora in gol sono stati Cannavaro, Cavani, Hamsik, Lavezzi e Maggio. Il Palermo è una delle due squadre della serie A 2010/11, assieme alla Roma, ad aver finora segnato con il maggior numero di giocatori diversi: sono addirittura 9. I 9 calciatori siciliani in gol sono stati Bacinovic, Balzaretti, Bovo, Ilicic, Maccarone, Miccoli, Nocerino, Pastore e Pinilla.

Il Palermo viaggia ad una media di quasi 2 gol subiti a partita nelle ultime 15 trasferte disputate, tra vecchia e nuova stagione, in cui ha incassato 31 reti. L’ultimo match terminato a porta inviolata dai rosanero lontano dal “Barbera” risale al 28 febbraio scorso, 2-0 a Torino sulla Juventus (serie A). Il Palermo segna da 12 trasferte consecutive, con 22 reti all’attivo. L’ultimo digiuno esterno rosanero risale al 3 aprile scorso, 0-2 a Catania in campionato.

L’ultimo successo rosanero a Napoli è datato 6 giugno 1979: 2-1 in coppa Italia, con doppietta di Citterio e provvisorio pareggio di Savoldi.

Cribari Sanchez, difensore del Napoli, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/a presenza nella serie A italiana. Le attuali 199 presenze sono state collezionate indossando le maglie di Empoli, Udinese, Lazio, Siena e Napoli.

L’ultimo rigore a favore dei rosanero risale al 16 maggio scorso, realizzato da Cavani in Atalanta-Palermo 1-2; da allora si contano 14 giornate della serie A 2010/11.

Fabrizio Miccoli, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza ufficiale con la maglia del Palermo. Le attuali 99 presenze sono così suddivise: 92 in serie A, 4 in coppa Italia e 3 nelle coppe europee. Il debutto assoluto di Miccoli in rosanero risale al 26 agosto 2007: Palermo-Roma 0-2, in serie A.

[Antonio Gaito – Fonte: www.tuttonapoli.net]