Nazionale, Prandelli: “Test fondamentali per scegliere gli 11 più in condizione”

212

COVERCIANO – Doppio impegno della Nazionale che venerdì 3 giugno affronterà a Modena l’Estonia per le qualificazioni degli europei mentre il 7 giugno sarà di scena a Liegi per un’amichevole contro la Repubblica d’Irlanda. Sul fronte infortuni ci sarà l’assenza di Thiago Motta che accusa un problema ai flessori durante la finale Tim Cup contro il Palermo.

Dal ritiro parla il ct Prandelli che sottolinea l’importanza del prossimo impegno. La gara più impegnativa perchè arriva in un periodo dove i giocatori hanno terminato la stagione e quindi non sono al top della forma psico-fisica. Anche De Rossi non è stato convocato per problemi fisici e non per scelta tecnica.

Così sui test di questi giorni e sulla situazione De Rossi:

ho voluto sottoporre la squadra a test fisici perchè il calcio oggi non va più a sensazioni, ma si basa su dati molto precisi. Sono convinto che i ragazzi saranno concentrati, ma sarà ugualmente fondamentale che possano arrivare a queste due fare altrettanto preparati fisicamente. Quando avremo i risultati dei test sceglierò la formazione, che dipenderà molto dalla condizione. Vista l’importanza della sfida voglio avere giocatori pronti psicologicamente e fisicamente.

De Rossi non è rimasto fuori per una scelta tecnica e mi dispiace molto dirlo. Trovi quella continuità e quella serenità che negli ultimi mesi pare aver perso: le porte della Nazionale per Daniele sono sempre aperte, ma certi comportamenti in campo a me non vanno, e lo stiamo dicendo dal primo giorno. Se l’ho sentito? No.

Sul discorso collegato al giocare o meno nei propri club Prandelli ha voluto sottolineare come:

da agosto i calciatori che non giocano con continuità nei propri club, avranno delle difficoltà ad essere chiamati qui. Del resto saremo più vicini, spero, ad una manifestazione straordinaria, e dobbiamo farci trovare preparati. Questo è un discorso in generale, non sto parlando di singoli in particolare.

I CONVOCATI:

Portieri: Buffon (Juventus), Sirigu (Palermo), Viviano (Bologna);

Difensori: Astori (Cagliari), Balzaretti (Palermo), Cassani (Palermo), Chiellini (Juventus), Criscito (Genoa), Gamberini (Fiorentina), Maggio (Napoli), Ranocchia (Inter);

Centrocampisti: Aquilani (Juventus), Marchisio (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Nocerino (Palermo), Palombo (Sampdoria), Pirlo (Milan);

Attaccanti: Balotelli (Manchester City), Cassano (Milan), Gilardino (Fiorentina), Giovinco (Parma), Matri (Juventus), Pazzini (Inter), Rossi (Villarreal).