Nicola e Giampaolo: un punto che accontenta entrambi

Pareggio combattuto all’Ezio Scida

Nicola e Giampaolo: un punto che accontenta entrambi
Il tecnico del Crotone Davide Nicola

Lo avevano detto tutti e due alla vigilia, e lo confermano ora, terminata la sfida tra Crotone e Sampdoria.

I due tecnici si sono detti soddisfatti del punto conquistato, e per come si sono messe le cose in campo non si fa fatica a creder loro: il Crotone si è trovato in vantaggio al termine della prima frazione, a dispetto della statistica che la voleva soccombente nell’ultimo quarto d’ora, e la Sampdoria ha recuperato nel secondo risistemando il centrocampo con l’avanzamento di Pereira e l’inserimento di Praet e Bruno Fernandes.

Insomma se il Crotone temeva la partita, i genovesi hanno seriamente temuto di perderla. Quando le condizioni sono queste, un punto per uno si accetta volentieri. E di questo tenore sono infatti le dichiarazioni dei due tecnici ai microfoni di Rai Sport.

Le dichiarazioni di Davide Nicola

“Oggi volevamo fare punti e ci siamo riusciti, in più contro una squadra qualitativamente valida in avanti. I ragazzi – ha proseguito il tecnico ai microfoni della Rai – hanno interpretato bene al gara, stiamo crescendo e nelle ultime 8 partite abbiamo trovato una nostra identità. In un campionato come il nostro anche un pari diventa importante. Il Crotone sta bene, stiamo acquisendo sicurezza in questa categoria”.

Le dichiarazioni di Giampaolo

Questa è stata una partita diversa così come mi aspettavo. Il Crotone ti impegna in un certo tipo di modo, noi dovevamo resettare come se fosse stata una partita nuova per noi. L’avevamo preparata così roprio perché mi aspettavo questo. A Crotone non è semplice le partite te le devi sudare, non è un campo agevole. E’ un buon punto, muoviamo la classifica, allunghiamo la nostra striscia e andiamo avanti. Le cose cambiano sempre e l’obbiettivo non lo raggiungi nel mese di novembre. Per noi le cose sono cambiate nell’ultimo mese e mezzo, e basta poco per rovinare tutto o migliorare la tua posizione di classifica”.