Padova. Contro il Livorno, per riscattare la prova di Crotone

262 0

Per presentare la partita di martedì a Padova abbiamo contattato la giornalista sportiva Marianna Pagliarin che collabora per il sito www.padovasport.it e la rete televisiva LA 13 SPORT.

La giornalista disponibilissima ha risposto alle mie domande sulla situazione attuale del Padova rilasciandomi questa breve intervista:

Dopo la sconfitta con il Crotone il Padova è chiamato a vincere contro gli amaranto che Padova ci dobbiamo aspettare?

“Un Padova di carattere, determinato e alla ricerca di un immediato riscatto. la personalità non manca nè alla squadra nè al mister,  e la qualità dell’organico è indiscutibile”.

il Padova è dotato di grandi individualità che possono risolvere in ogni momento la partita, chi sarà per te l’uomo chiave nel match di martedì?

“Difficile prevedere l’uomo chiave perchè Dal Canto, avendo a disposizione così tanti giocatori importanti spesso li alterna. se dovessi fare un nome direi uno tra Cutolo e Cacia, il primo perchè sicuramente dopo la gara di Crotone ha voglia di bucare la rete, il secondo perchè è un bomber di razza”.

A Padova si parla della partita contro il  Livorno?

“Ancora non se ne parla. è fresca e cocente la sconfitta di Crotone, l’ambiente ancora mugugna sulla prestazione dei biancoscudati e chiacchiera sulle dichiarazioni dopogara di Dal Canto”.

Personalmente chi temi del Livorno?

“Non temo nessuno in particolare, ma il gruppo. il Livorno è una buona squadra e sicuramente ha studiato bene il Padova. starà più che altro ai biancoscudati non farsi cogliere impreparati”.

Dal canto è un allenatore giovane, avrà il carattere per gestire un gruppo importante è una piazza che con questi giocatori sogna il ritorno in serie A?

“A Dal Canto il carattere non manca e l’ha dimostrato. la piazza lo ama, anche se inizia a mugugnare per le sue parole dopo Crotone “non siamo da promozione diretta”.

Il Livorno quindi troverà un ambiente carico, che vorrà riscattare la sconfitta di Crotone e le ultime battute di arresto in trasferta, toccherà ai giovani di Novellino arginare con la loro grinta e freschezza atletica il Padova che dispone di un organico di assoluto valore e con una rosa ampia che dispone di svariate soluzioni e con un reparto avanzato da categoria superiore.

Ci vorrà quindi il miglior Livorno, un Livorno da battaglia che dovrà sopperire alle numerose assenze con una prova tutta cuore e tenacia per uscire dall’Euganeo imbattuto.

[Daniele Domenici – Fonte: www.amaranta.it]