Palermo, Pastore: “Giocheremo per vincere, farò ciò che Rossi mi chiede”

Javier Pastore parla, attraverso le colonne della Gazzetta dello Sport, dell’importante gara di stasera tra il suo “Palermo” e il Napoli, gara che, anche se da molti definita non uno spareggio Champions, stasera sarà disputata tra due squadre che scenderanno in campo per vincere. “Quella di stasera è una gara importante ma non cruciale per un posto in Champions League. E’ chiaro che noi vogliamo vincere, così come il Napoli. Siamo due squadre che giocano un buon calcio. Per noi, ovviamente, vincere sarebbe bello anche per dare continuità ad una striscia positiva di risultati, io stasera cercherò di giocare come Delio Rossi mi chiede.

Il San Paolo sarà gremito, davvero una grande emozione, giocarci stasera e mi auguro anche che Maradona possa vedermi, i suoi complimenti e la frase con la quale mi ha definito un “maleducato del calcio” mi hanno commosso, perchè l’ha detta sponteneamente. Gli ho dedicato la tripletta del derby col Catania e andrò sicuramente a trovarlo quando andrò in Argentina”. Javier Pastore ha anche ringraziato Cavani che nei giorni scorsi lo invitava a trasferirsi al Napoli. “Ringrazio Edy, con il quale ho giocato, l’anno scorso al Palermo, però come ho più volte detto io mi vedo solo al Palermo, quale Real Madrid, Barcellona o Napoli, è qui che voglio restare, anche nella prossima stagione. Parlare adesso di queste cose non ha senso”.

[Maria Concetta Casales – Fonte: www.tuttopalermo.net]