Palermo – Venezia 0-1: decide una rete di Pohjanpalo nella ripresa

1172

Palermo Venezia cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Palermo – Venezia di Domenica 27 novembre 2022 in diretta: torna al successo la squadra lagunare, nel finale rigore fallito da Brunori e gol del pari annullato a Bettella per offside

PALERMO – Domenica 27 novembre, allo Stadio “Renzo Barbera” andrà in scena Palermo – Venezia, gara valida per la quattordicesima giornata della Serie B 2022-2023; calcio di inizio previsto per le ore 18.  I rosanero dopo due successi di fila, contro Modena e Parma, hanno perso per 3-2 sul campo del Cosenza; ora sono quattordicesimi a quota 15 punti, frutto di quattro vittorie, tre pareggi e sei sconfitte, quattordici gol fatti e diciotto subiti.  I lagunari, nelle ultime cinque sfide hanno ottenuto un solo punto; vengono da tre sconfitte di fila, ultima delle quali quella casalinga contro la Reggina. Guidati da Soncin al posto dell’esonerato Javorcic, sono penultimi, a cinque lunghezze dalla quartultima, con 9 punti, frutto di due vittorie, tre pareggi e otto sconfitte, tredicii gol fatti e ventuno subiti. L’ultimo confronto risale all’11 marzo 2019 quando finì 1-1. A dirigere il match sarà Gianluca Manganiello della sezione di Torino, coadiuvato dagli assistenti Di Gioia e Lombardo, mentre il quarto uomo sarà Meraviglia. Al Var Rapuano, assistito da Paterna.

Tabellino

PALERMO: Bettella D. (dal 45′ st Devetak M.), Broh J. T. (dal 31′ st Floriano R.), Brunori M., Di Mariano F., Gomes C. (dal 37′ st Stulac L.), Mateju A., Nedelcearu I., Pigliacelli M. (Portiere), Sala M. (dal 31′ st Soleri E.), Segre J. (dal 37′ st Damiani S.), Valente N.. A disposizione: Accardi A., Crivello R., Damiani S., Devetak M., Floriano R., Lancini E., Massolo S. (Portiere), Peretti M., Pierozzi E., Soleri E., Stulac L., Vido L. Allenatore: Corini E..

VENEZIA: Andersen M. K., Candela A. (dal 34′ st Ullmann M.), Ceccaroni P., Ceppitelli L., Crnigoj D. (dal 15′ st Cheryshev D.), Johnsen D. (dal 34′ st Pierini N.), Joronen J. (Portiere), Pohjanpalo J. (dal 34′ st Novakovich A.), Tessmann T., Wisniewski P., Zampano F.. A disposizione: Bruno (Portiere), Busio G., Cheryshev D., Fiordilino L., Modolo M., Novakovich A., Pierini N., Sperandio T. (Portiere), St.Clair H., Svoboda M., Ullmann M., Zabala F. Allenatore: Vanoli P..

Reti: al 20′ st Pohjanpalo J. (Venezia) .

Ammonizioni: al 37′ pt Tessmann T. (Venezia), al 42′ st Novakovich A. (Venezia).

Rigori sbagliati: al 24′ st Brunori M. (Palermo).

Gol annullati: al 38′ st Bettella D. per fuorigioco (Palermo).

Convocati del Venezia

Portieri: Bruno Bertinato, Jesse Joronen, Tommaso Sperandio
Difensori: Antonio Candela, Pietro Ceccaroni, Luca Ceppitelli, Marco Modolo, Harvey St Clair, Michael Svoboda, Maximilian Ullmann, Przemysław Wiśniewski, Facundo Zabala, Francesco Zampano
Centrocampisti: Magnus Andersen, Gianluca Busio, Domen Črnigoj, Antonio Luca Fiordilino, Tanner TessmannAttaccanti: Denis Cheryshev, Dennis Johnsen, Andrija Novakovich, Nicholas Pierini, Joel Pohjanpalo

Le dichiarazioni di Vanoli alla vigilia

“In queste due settimane abbiamo lavorato intensamente e molto bene: abbiamo recuperato a livello fisico e continueremo su questa linea. Al rientro dei nazionali, ci siamo concentrati sul lavoro tecnico-tattico, mentre per quanto riguarda il morale, è tutto nelle nostre mani: è una nostra responsabilità uscire da questa situazione.La nostra è una squadra che ha bisogno di capire come attaccare gli spazi: non si possono far correre sempre all’indietro i difensori, ma è un rischio anche l’estremo opposto, come contro la Reggina, in cui abbiamo continuamente avanzato lasciandoci troppo scoperti. Ci vuole un po’ di tempo, anche se non ce n’è molto a disposizione: ci sono 72 punti in palio, e Palermo deve essere per noi una tappa di crescita, senza perdere la testa e la lucidità, lottando per la salvezza. Il mio compito principale è capire di quali giocatori posso fidarmi, senza che cadano nello sconforto. Ho chiesto loro di fare un passo ulteriore nella loro dedizione a questa maglia, devono dimostrare cosa sono disposti a dare al Venezia. A volte per salvarsi la qualità non basta: non si può trascurare l’aspetto mentale e non si devono cercare alibi. Il Palermo è un avversario ostico, con uno dei reparti offensivi del campionato e con la possibilità di cambiare il proprio sistema di gioco. La loro è una squadra forte nelle ripartenze e difficile da affrontare a casa loro, tutti conosciamo il calore e l’intensità dei tifosi rosanero: dovremo essere bravi noi a rimanere concentrati sul campo”.

Presentazione del match

QUI PALERMO – Corini dovrebbe affidarsi modulo 4-3-3 con Pigliacelli tra i pali e con una difesa a quattro composta al centro da Nedelcearu e Bettella e sulle fasce da Sala e Mateju. A centrocampo Segre, Gomes e Broh. Tridente offensivo composto da Valente, Di Mariano e Brunori.

QUI VENEZIA – Vanoli dovrebbe rispondere col modulo 3-5-2 schierando Joronen tra i pali e una difesa a tre composta da Wisniewski, Modolo e Ceccaroni. In cabina di regia Busio con Crnigoj e Fiordilino mentre sulle corsie esterne agiranno Zampano e Ullmann. Davanti Pohjanpalo e Johnsen.

Le probabili formazioni di  Palermo – Venezia

PALERMO (4-3-3): Pigliacelli; Mateju, Nedelcearu, Bettella, Sala; Segre, Gomes, Broh; Valente, Brunori, Di Mariano. Allenatore: Corini.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Wisniewski, Modolo, Ceccaroni; Zampano, Crnigoj, Busio, Fiordilino, Ullmann; Johnsen, Pohjanpalo. Allenatore: Vanoli.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro verrà trasmesso da Dazn, sia sull’app che sul sito ufficiale. Il match sarà visibile anche su Sky Sport, su Onefotball e su Helbiz Live, piattaforma per la mobilità sostenibile, visibile tramite app anche sulle moderne smart tv.