“Pallonate Spaziali”, il nuovo libro de Gli Autogol per ElectaComics

39

“Ci piaceva pensare che il nostro pianeta fosse nelle mani del calcio, lottando fino all’ultimo minuto per la salvezza, come nei migliori campionati”

pallonate spaziali autogolDa martedì 26 ottobre, in tutte le librerie e negli store digitali “Pallonate Spaziali”, il nuovo libro de Gli Autogol edito da ElectaJunior. Il trio comico sportivo trasforma in fumetto i più celebri cartoons famosi in rete. Tra le pagine di questa nuova avventura ritroviamo le parodie, gli sketch e i personaggi più conosciuti legati a Gli Autogol. Un’esilarante storia a fumetti, che farà impazzire i lettori, dai più piccoli ai grandi.

Pallonate Spaziali è un fumetto che racconta le vicissitudini degli alieni che hanno deciso di invadere la Terra, ma non vogliono conquistare gli umani: vogliono dimostrare di essere superiori, affrontando i terrestri nello sport più popolare del pianeta, il calcio.

E così, davanti all’umanità terrorizzata, lanciano una sfida ai protagonisti del campionato più bello e competitivo. Ma hanno commesso un errore: sono convinti di essere arrivati nell’anno 2000, mentre in realtà è il 2021.

Il campionato più bello a inizio millennio era la Serie A italiana, ma anche se ora le cose sono cambiate è troppo tardi: il calcio italiano deve riorganizzarsi per sfidare gli alieni e salvare il pianeta.

Chi sarà l’allenatore? Quali i giocatori prescelti? I protagonisti di casa nostra riusciranno a trovare unità per compiere questa grande missione?

“L’idea di Pallonate Spaziali nasce dai nostri cartoons – dichiara il trio – ci piace vedere come chi ci segue si appassioni tutte le settimane ai nuovi episodi. Così abbiamo pensato a una nuova storia, ovviamente rispetto ai cartoons è un po’ slegata dagli avvenimenti della settimana e che potesse essere raccontata in un libro di fumetti. L’invasione aliena è un chiaro omaggio a SpaceJam, film che ha segnato la nostra adolescenza, ma giustamente in un contesta calcistico. Ci piaceva pensare che il nostro pianeta fosse nelle mani del calcio, lottando fino all’ultimo minuto per la salvezza, come nei migliori campionati”.

Articoli correlati