Parla Lavezzi: “Vinco la Coppa America e torno per migliorare”

228

Parla pocho. Dall’altro capo del mondo, Ezeiza per la precisione, dove l’Argentina è in ritiro in vista della Coppa America che inizierà il primo luglio. “Voglio vincere questa coppa e tornare a Napoli per migliorare ancora”. La consapevolezza dei propri limiti è il primo passo per oltrepassarli. Lavezzi sa, di poter dare di più, di poter essere ancora più valore aggiunto di quanto già sia. Le intenzioni sono le migliori: “Mi manca segnare qualche gol in più – ha detto il giocatore a Il Mattinosono attaccante e dovrei esultare di più”. Scrupolso.

NAZIONALE – L’Argentina è ora al centro dei suoi pensieri, le forze concentrate sulla camiseta della Seleccion. Poi si penserà al Napoli: “La Coppa America è un torneo molto importante. Vogliamo dare una gioia ai nostri tifosi, dato che giocheremo in casa, e sappiamo di poterci riuscire perchè abbiamo una rosa forte composta di ottimi giocatori. Io titolare? Cercherò di interpretare nel miglior modo possibile ciò che mi chiede l’allenatore. Spero di avere un’opportunità e di sfruttarla al meglio, voglio far parte in pianta stabile della Nazionale. Dipende da me. E magari da un piccolo aiuto di Dio”

AMICI AVVERSARI – La nazionale albiceleste affronterà nel primo girone la Colombia di Zuniga, mentre con l’Uruguay di Cavani e Gargano le strade potrebbero incrociarsi in finale: “Ma tutte le Nazionali sono forti. Dal Brasile al Cile, non ne vedo di deboli. Gli ultimi Mondiali hanno dimostrato che le sudamericane sono grandi squadre, credo proprio che sarà una competizione apertissima e bellissima”

NAPOLI – Non potevano mancare riferimenti alla sua avventura partenopea. E anche in questo caso, dalle parole di Lavezzi si evince tanta motivazione: “I primi anni sono stati difficili per me. Ho fatto fatica ad adattarmi alla città, ho commesso errori che avrei potuto evitare. Ma ora so come comportarmi. Sotto l’aspetto calcistico credo che il primo anno sia stato il migliore. Forse in questa stagione il mio rendimento è stato notato di più perchè tutta la squadra ha giocato bene: a me manca segnare qualche gol in più, se ne avessi fatto ancora un paio, quest’annata sarebbe stata migliore. Sono un attaccante e dovrei segnare di più. Sono felice che sia rimasto Mazzarri, è bello che il tecnico possa continuare il suo lavoro. Non sarà facile ripetersi, noi ce la metteremo tutta. Quali squadre vorrei nel girone di Champions? Andrà bene chi ci capiterà. Il numero dieci? Non è la cosa più importante”

FUTURO – Lavezzi chiude l’intervista, e insieme ad essa ogni discorso su un eventuale trasferimento: “No, io sto bene a Napoli. E nessuno mi ha detto di andare da qualche altra parte”. Claro, no?

[Vincenzo Balzano – Fonte: www.tuttonapoli.net]