Pillon, il doppio ex: “Bari-Livorno gara dal pronostico difficile”

278 0

Sabato prossimo, con calcio d’inizio fissato alle ore 15, il Bari di mister Torrente sarà chiamato all’esame Livorno, compagine toscana tra le più positive e temibili di questa serie Bwin.

Una gara importante per entrambe le formazioni, alla ricerca di punti preziosi dopo le ultime uscite di campionato. I biancorossi, dopo la gratificante vittoria ottenuta sul campo dell’ex capolista Sassuolo, proveranno, tra le mura amiche del San Nicola, a dare continuità alla loro corsa verso i piani alti della classifica, attualmente onorata con otto punti sui diciotto a disposizione. Il Livorno, dal canto suo, vorrà di certo riscattare il mezzo passo falso consumato a Vicenza contro gli uomini di mister Baldini, bravi, nonostate il momento di crisi, a fermare la corazzata amaranto, sino a quel momento sempre vittoriosa in trasferta. Un pareggio per 1-1 che, di fatto, ha rallentato la corsa dei labronici verso la testa della classifica.

Un vero e proprio incontro-scontro, quindi, quello tra Bari e Livorno, che Giuseppe Pillon, ex tecnico di entrambe le formazioni, in esclusiva ai microfoni di TuttoBari.com, ha così presentato: “Sarà una partita molto interessante, tra due compagini di ottimo livello. Entrambe hanno tutte le carte in regola per puntare alla zona play-off”.

Mister, visti i suoi trascorsi sulle due panchine, possiamo star certi che guarderà la partita. Per chi tiferà? “Per nessuno, ovviamente. Io sono molto legato ad entrambe le piazze che, nonostante tutto, mi hanno sempre voluto un gran bene. Purtroppo a Livorno, la passata stagione, non è tutto andato per il verso giusto, e dopo una prima parte di campionato davvero positiva, abbiamo un po smarrito la bussola, perdendo una serie di partite consecutive che portarono al mio allontanamento. Questo, però, non cancella i bei momenti passati in Toscana”.

L’ultima volta che Bari e Livorno si sono incontrate, è stata la passata stagione in Tim Cup. Al San Nicola, il Livorno, con lei in panchina, perse 4-1 contro un Bari brutto ed in crisi già da tempo. Cosa ricorda di quella partita? “Ricordo che, avendo una montagna di giocatori indisponibili, decisi di non rischiare più di tanto. La formazione che proposi non era, probabilmente, all’altezza dell’impegno. Devo dire, però, che sino alla fine del primo tempo giocammo una gara mica male. Il Bari sbloccò il risultato solamente su rigore. Noi avevamo qualche problema, e il campionato era la nostra priorità, quindi…”

Fare pronostici è sempre difficile, ma glielo chiediamo comunque: Bari-Livorno, come finirà? “Difficile dirlo. Come detto poc’anzi, sono due ottime squadre, che venderanno cara la pelle pur di vincere la partita”.

Un giudizio su questo Bari: quali possono essere gli obiettivi per questa squadra? “Il Bari è una buonissima squadra. E’ giovane, ha tantissimi giocatori nuovi, ma tutti di buona qualità. Credo che possa tranquillamente lottare per inserirsi nei primi posti della classifica”.

[Redazione Tutto BariFonte: www.tuttobari.com]