Probabili formazioni, 3° giornata Serie A 2018 – 2019

Serie A 2018 2019

MILANO – Sarà il succoso anticipo Milan – Roma ad aprire la terza giornata di Serie A, venerdì 31 agosto alle 20.30. Prima di andare ad analizzare partita per partita alcuni dei giocatori chiave che dovrebbero essere protagonisti dal primo minuto ricordiamo che nella sezione probabili formazioni è possibile restare aggiornati sugli undici titolari e avere un riepilogo degli squalificati e indisponibili fino all’ultimo momento prima dell’inizio del match che aprirà il turno.

Milan – Roma

Gattuso potrà contare sul rientro dalla squalifica di Calhanoglu nel tridente con Suso e Higuain mentre a centrocampo Bakayoko insidia Biglia per una maglia. Rebus ancora più intrigato in difesa dove Calabria e Caldara sembrano favoriti su Abate e Musacchio. Di Francesco dovrà rinunciare a Florenzi che lascerà spazio a uno tra Karsdorp o Santon e Perotti. A centrocampo si giocano la maglia Nzonzi che non ha fatto male contro l’Atalanta e Cristante in cerca di riscatto mentre nel tridente possibile staffetta El Shaarawy – Kluivert.

Bologna – Inter

Inzaghi potrebbe a sorpresa inserire Destro che ha già alcuni minuti sulle gambe anche se al momento Falcinelli – Santander dovrebbe essere la coppia di partenza. Non sono previste altre sorprese in formazione con Danilo al centro della difesa e Gonzalez verso una nuova conferma. Spalletti dovrebbe avere a disposizione sia Vrsaljko che Nainggolan. Potrebbero entrambi partire dal 1° minuto. In tal caso sarà sacrificato Martinez mentre Asamoah se sarà recuperto pienamente sarà inserito esterno di difesa al posto di D’Ambrosio.

Parma – Juventus

Quale dubbio per D’Aversa che dovrà rimandare l’esordio di Gervinho dal primo minuto. Il giocatore dovrebbe giocare almeno una buona mezz’ora, staremo a vedere. Pronto Da Cruz vista l’assenza di Biabany nel tridente con Inglese e Di Gaudio. Altre maglie in dubbio sono quelle di Gobbi e di Rigoni al momento in vantaggio su Dimarco e Barillà. Dall’altra parte Allegri è pronto a rilanciare Dybala, in tal caso sarebbe sacrificato Matuidi con il 4-2-3-1. Grande lotta per una maglia con Douglas Costa leggermente favorito su Cuadrado e Bernardeschi.

Atalanta – Cagliari

Reduci dalla sconfitta ai rigori con il Copenaghen che ha escluso i nerazzurri dalla prossima Europa League c’è da vedere se sarà applicato un altro massiccio turn over. Pertanto a centrocampo potrebbero trovare spazio nuovamente sia Rigoni che Pasalic con Gomez che potrebbe partire dalla panchina mentre in avanti potrebbe giocare Barrow per Zapata. Ci sarà anche da valutare la situazione mentale dei giocatori. Buone notizie per i rossoblu che recuperano Castro anche se sarà portato in panchina. Difesa che non dovrebbe subire variazioni con Srna per Faragò esterno. Dessena a centrocampo o Lykogiannis che in questo caso giocherebbe in posizione più avanzata. In avanti staffetta Sau – Farias.

Fiorentina – Udinese

Ancora assente per squalifica Veretout Pioli potrebbe preferire a centrocampo Fernandes a Norgaard mentre Pjaca potrebbe tornare in lotta per una maglia con Eysseric ancora favorito. Musso dovrebbe difendere i pali dell’Udinese, in caso contrario spazio a Scuffet. Salgono le quotazioni di Behrami con Mandragora fermo per squalifica e Barak che soffre di un risentimento muscolare. D’Alessandro portebbe giocarsi una maglia con Pussetto.

ChievoVerona – Empoli

Diversi dubbi soprattuto in difesa con Sorrentino e Cacciatore da valutare. Jaroszynski, tra i peggiori dello scorso turno potrebbe lasciare la maglia a Depaoli mentre se Tomovic va esterno Bani fa il centrale. Altra novità l’ingresso di Obi dal primo minuto con Hetamaj out. Risponde l’Empoli con Maietta che potrebbe prendere una maglia tra quella di Rasmussen e Silvestre mentre a centrocampo Capezzi o Bennacer, per il resto tutto invariato.

Lazio – Frosinone

Inzaghi verso la conferma dell’11 di Torino con Wallace preferito a Bastos per l’infortunato Luiz Felipe mentre Lulic potrebbe lasciare dei minuti a Durmisi. Dalla panchina dunque sia Correa che Badelj. Il Frosinone ha il dubbio Goldaniga mentre Krajnc dovrebbe spuntarla su Capuano. Out Halfredsson, spazio a Crisetig mentre in avanti Ciano potrebbe far esordire Campbell dal primo minuto. Prosegue il recupero di Ciofani previsto per metà / fine settembre.

Sampdoria – Napoli

Giampaolo deve verificare lo stato di Ramirez che è apparso molto opaco a Udine. Per quello potrebbe scegliere di far partire titolare Saponara con lui anche Andersen in difesa anche se Tonelli se la gioca. A centrocampo Ekdal potrebbe essere preferito a Jakto anche lui non al top mentre in avanti dovrebbe essere confermato Defrel con Quagliarella perchè Caprari è stato appena recuperato. Tra dubbi per Ancelotti, uno per ruolo. Mario Rui verso il recupero ma Luperto ha delle chance, a centrocampo Diawara insidia Hamsik mentre in avanti possibile staffetta Milik – Mertens.

Sassuolo – Genoa

Squalificato Marlon, fuori gioco Peluso, fastidio muscolare per Berardi. Con questi tre fattori De Zerbi potrebbe valutare per una difesa con Rogerio, Ferrari, Magnani e Lirola. A centrocampo Locatelli ormai titolare con Sensi in leggero vantaggio su Bourabia. In avanti scalpita Babacar a caccia di minuti da titolare. Tre rebus per Ballardini a partire da Biraschi con Lisandro Lopez ancora in panca; a centrocampo sembrano tutti confermati con Pandev dietro la coppia che ha fatto bene con l’Empoli ovvero Piatek e Kouamé. Favilli in panchina non al meglio.

Torino – Spal

Mazzarri deve fare a meno di Ansaldi e sta pensando di confermare Aina in luogo di Berenguer. Baselli forse in panchina e nuova occasione per Soriano, invariata la coppia d’attacco così come la presenza di Meité, tra i migliori contro l’Inter. Semplici si gusta l’ottimo momento e potrebbe confermare gli 11 della scorsa partita. Missiroli pertanto più di Everton Luiz così come Schiattarella su Valdifiori. Petagna potrebbe beneficiare di un’ulteriore chance anche se Paloschi è sempre li pronto a dimostrare di meritare un posto tra i titolari.