Qarabag-Fiorentina 1-2, il tabellino: viola in gol con Vecino e Chiesa

669

Qarabag-Fiorentina risultato, tabellino e cronaca della partita

RISULTATO FINALE: QARABAG-FIORENTINA 1-2 (primo tempo 0-0)

TABELLINO

Qarabag (4-3-3): Sehic; Gurbanov, Huseynov, Sadygov, Agolli; Amirguliyev Reynaldo Silva (dal 17′ st Reynaldo Silva), Garayev, Almeida; Dani Quintana, Ndlovu (dal 26′ st Madatov), Muarem (dal 1′ st Ismayilov). A disposizione: Dasamirov, Yunuszada, Saranov, Diniyev. Allenatore: Gurban Gurbanov

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Astori, Maxi Olivera; Badelj, Vecino; Chiesa, Cristoforo (dal 16′ st Borja Valero), Bernardeschi (dal 37′ st Sanchez); Babacar (dal 6′ st Kalinic). A disposizione: Zarate, Ilicic, Lezzerini, Salcedo. Allenatore: Paulo Sousa

Arbitro: Bebek

Assistenti: Petrovic, Grgic

Quarto Ufficiale: Pataki

Addizionali: Vucemilovic, Gabrilo

Reti: al 15′ st Vecino, al 28′ st Reynaldo Silva, al 31′ st Chiesa

Ammoniti: Qurbanov, Chiesa, Huseynov

Espulso al 39′ st Chiesa

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa


Dentro o fuori per i viola in Azerbaijan

Europa League
Qarabag-Fiorentina risultato, tabellino e cronaca della partita

AGDAM – Giovedì sera si deciderà il futuro europeo della Fiorentina, impegnata nello stadio azero di Agdam contro la formazione locale del Qarabag. I viola dovranno assicurarsi almeno un punto per rimediare allo scivolone interno che ha rimesso in corsa il Paok.

Da sottolineare che un punto non sarebbe invece sufficiente ai padroni di casa i quali devono vincere per qualificarsi. Situazione quindi piuttosto intricata riguardo alla classifica, in cui le tre squadre si danno battaglia per i due posti in palio.

QUI AGDAM

Squadra prudente seppur impostata per colpire quella del Qarabag, che affronterà la Fiorentina nel proprio stadio alla ricerca di una qualificazione storica. Gurbanov non dovrebbe rinunciare infatti al suo 4-2-3-1, schieramento che prevede Quintana unica punta, ma una trequarti piuttosto bellicosa formata dal trio formato da Ismayilov, Agolli e Yunuszada.

Il motivo conduttore della partita dovrebbe essere quello dei viola che baderanno soprattutto a fare diga a centrocampo mentre il Qarabag dovrebbe arretrare sulla linea difensiva per cercare di stanare i giocatori della Fiorentina nella speranza di lanciare Quintana.

QUI FIRENZE

Spazio a Babacar in una partita dove per la Fiorentina saranno importanti le azioni veloci e i traversoni verso le due punte, nonché un centrocampo attento e massiccio, tale da reggere l’urto della spinta dei padroni di casa, che presumibilmente partiranno palla al piede dalla difesa e ai quali dovrebbe essere impedito di lanciare lungo.

Sarà infatti il centrocampo il fulcro della sfida, e in questo senso ha senso l’utilizzo della barriera formata da M.Olivera, Cristoforo e Badelj. Non sarà quindi in campo almeno per quanto riguarda l’undici iniziale

Articoli correlati