Fabio Quagliarella, il segreto di una stagione da favola

403

Fabio Quagliarella è stato il match winner contro la Fiorentina. Con la tripletta è arrivato a quota quindici gol nella classifica marcatori. Ecco cosa c’è alla base del successo dell’attaccante blucerchiato e quali sono i suoi prossimi obiettivi

GENOVA – Con la tripletta rifilata alla Fiorentina Fabio Quagliarella è indubbiamente uno dei protagonisti della ventunesima giornata del campionato di Serie A. Nel dopo partita l’attaccante ha sottolineato l’importanza della vittoria della Sampdoria contro la Fiorentina, sia perché si trattava di uno scontro diretto sia perché la squadra blucerchiata veniva da un momento poco felice. Poi ha dedicato i tre gol alla sua famiglia e soprattutto a se stesso.

É un momento magico per il giocatore che con le reti di oggi ha toccato quota 15 nella classifica dei marcatori. Quindici gol di cui otto messi a segno nelle ultime sette partite. Il segreto di questa eterna giovinezza, per lui che è prossimo ai 35 anni? “Non c’è un segreto per il mio rendimento –  ha dichiarato- c’è solo l’amore per questo sport. Senza la testa il corpo non va da nessuna parte”. Quagliarella ha precisato che giova anche il fatto di giocare in un ambiente che gli piace molto, agli ordini di un allenatore bravissimo. Se poi si aggiungono una squadra che diverte e un pubblico eccezionale non può che uscirne fuori un mix che fa rendere al meglio.

Riguardo al cambio l’attaccante ha detto di aver accusato un piccolo fastidio al flessore, che andrà monitorato nei prossimi giorni. Con la speranza di recuperare in tempo per la partita contro la Roma di mercoledì prossimo.

I prossimi obiettivi

Un pensiero all’Europa League? “Ormai siamo lì, è giusto provarci. E’ bello giocare per obiettivi importanti: deve essere un peso piacevole. Meglio così che lottare per non retrocedere“. Gli obiettivi personali sono invece quelli di migliorarsi sempre e di contribuire in tal modo a una crescita della Sampdoria e dei suoi ragazzi.