Radu, infiammazione al ginocchio: Parma a rischio, pronto Garrido

Problema confermato. La società biancoceleste ha reso noto che la risonanza magnetica nucleare, a cui si è sottoposto nel primo pomeriggio il difensore rumeno, ha evidenziato “un’infiammazione della capsula articolare con sofferenza del menisco interno”. Da oggi, l’atleta inizierà le cure del caso e la situazione verrà monitorata nel corso dei prossimi giorni. Scontato il forfait mercoledì prossimo con la nazionale, a forte rischio l’impegno di domenica prossima con il Parma.

Ha stretto i denti, ha terminato l’incontro con il Napoli nonostante il dolore, ora rischia di fermarsi e di saltare l’impegno con la nazionale rumena, che mercoledì sfiderà l’Italia in amichevole. Stefan Radu rischia di non incrociare i compagni di Lazio, Ledesma e Mauri e tiene con il fiato sospeso anche Reja, in vista del prossimo impegno di campionato con il Parma. Il problema al ginocchio destro aveva condizionato gli ultimi minuti della sua gara contro i partenopei.

Non ha voluto alzare bandiera bianca, restando in campo nonostante la zoppia e le incursioni sulla destra di Zuniga  e Dumitru. Oggi sarà sottoposto ad una risonanza magnetica di controllo presso la clinica Mater Dei, che svelerà l’entità del guaio. Potrebbe trattarsi di una semplice contusione, ma c’è anche il rischio di un guaio più grave. Reja attende il responso. In caso di forfait dovrebbe studiare le alternative: l’esordio dal primo minuto di Garrido, che ieri ha debuttato in corso d’opera, o il ripescaggio del giovane Cavanda, che sulla corsia sinistra ha già giocato nel secondo tempo del match di apertura con la Sampdoria.

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]