Ranieri: “Totti è al centro delle mie scelte”

480

Queste le parole di Claudio Ranieri nella conferenza del prepartita contro il Napoli.

Napoli-Roma, cosa teme di più.. Cavani e tutto il resto della squadra..

“Cavani, Lavezzi, Hamsik.. Temo tutta la squadra.. Loro hanno una bella rosa. Un ottimo attacco, sono veloci e lanciati anche dopo la grande rimonta. Noi stiamo facendo passi avanti”

Stiamo leggendo di qualche ballottaggio.. Totti è al centro della squadra?

“Totti è Totti. Totti è il nostro capitano, il più grande giocatore italiano ed è il più importante. E’ al centro delle mie scelte”

Il Napoli gioca in maniera particolare, la difesa a 3 è da scartare con l’assenza di Mexes?

“Vediamo.. Da scartare no, ma vediamo..”

Cavani, Hamsik e Lavezzi non sono giocatori statici.. Come si affronta una squadra così?

“Questa è la forza del Napoli, bisogna stare attenti, è un trio ben funzionale e dovremmo esser bravi noi a controllarli..”

Totti gioca dal primo minuto?
“Lo vedete domani, decido sempre la sera prima, lo sapete”

Menez copre di più rispetto a Vucinic?
“E’ un giocatore molto importante, sta imparando ad essere più continuo, è diverso da Mirko. Il montenegrino è una punta esterna ma non ha la resistenza di un centrocampista, Menez ha più resistenza”.

Contro il Cluj avete sofferto molto in contropiede?
“Li abbiamo sofferti con tutti, ne stiamo parlando e stiamo cercando di risolvere il problema”.

E’ un rischio quindi giocare con due punte più Vucinic?
“Non dirò la formazione, parlerà il campo”.

Quanto manca per una Roma da vertice?
“Dobbiamo lavorare, dobbiamo lavorare”

La Roma di Monaco l’ha bocciata?
“L’avete bocciata voi, non io. Se Muller non avesse segnato non ne avreste parlato così. Se avessimo segnato noi nel primo tempo si sarebbe parlato di grande gara etc etc”.

Esiste ancora il ballottaggio Doni-Lobont?
“Lobont mi dà ampie garanzie, sta facendo bene il vice di Julio Sergio, non mi pongo il problema. Doni si sta allenando bene, è totalmente un’altra persona rispetto all’anno scorso. Non eslcudo nulla, come non ho escluso Simplicio, Cicinho, Baptista. Cerco sempre di non far sentire escluso nessuno”.

Dopo la gara di Coppa, crede di trovare un Napoli stanco?
“Dopo aver fatto quella rimonta, avranno ricaricato le energie nervose”.

[Massimo De Caridi – Fonte: www.vocegiallorossa.it]

Articoli correlati