Reti in Serie A: solo in 7 oggi tra i primi 100, Totti al 2° posto

397

ROMA – Tra i calciatori attualmente in attività e che militino ancora nel campionato italiano, sono solo 7 quelli che trovano spazio nella classifica dei primi 100. Questo è quanto emerge da una ricerca statistica sul nostro campionato.

Silvio Piola nella leggenda

La palma del migliore in assoluto spetta infatti a Silvio Piola, attivo dal 1929 al 1954. L’attaccante che fu di Pro Vercelli, Lazio, Juventus e Novara ha siglato ben 274 reti. Ed è il massimo nel nostro campionato

Il migliore tra gli atleti in attività occupa però la seconda piazza. Questo grande risultato si deve a Francesco Totti. Il capitano della Roma con le sue 250 reti insidia da vicino Piola ma purtroppo difficilmente riuscirà a superarlo. Le reti di Piola diventano 290 se sitiene conto anche di quelle segnate prima dell’istituzione del girone unico.

Tra i primi 10 della graduatoria troviamo anche Alberto Gilardino, con 188 reti. Il “violinista”, al contrario di Totti che ha militato solo nella Roma, ha vestito la maglia di ben 8 squadre, nelle quali ha segnato almeno un minimo di 3 gol in Serie A. In classifica Gilardino è al 9° posto insieme a Beppe Signori e Alex Del Piero.

Per trovare il terzo giocatore in attività in Serie A, dobbiamo scendere al 71° posto dove appare Sergio Pellissier. L’attaccante clivense ha gonfiato il sacco per 104 volte, tutte con la maglia del Chievo.

Dietro di lui, staccato di solo una rete troviamo Fabio Quagliarella. Tra Pellissier e Quagliarella è quindi in corso un testa a testa che potrebbe riservare importanti aggiornamenti anche nel prosieguo della stagione in corso. L’attaccante della Samp è andato in gol 103 volte con 6 maglie diverse.

In 90a piazza troviamo una “strana coppia”. Si tratta di Marco Borriello e di Marek Hamsik. Infatti, se il primo ha segnato 91 reti vestendo 11 maglie diverse, il secondo le ha segnate tutte per il Napoli.

A 90 reti tonde-tonde c’è però Gonzalo Higuain che insidia la posizione dei calciatori di Cagliari e Napoli.

Tra i calciatori che tentano di entrare in questa top 100 ci sono tra gli altri Matri, a cui mancano 3 gol, avendone segnati 85, Maccarone (78 reti) e Icardi (77).

Tante reti in un campionato

Luigi Cevenini, nell’Inter nella stagione 1913-1914 è il giocatore che ha segnato più reti in un campionato. L’attaccante nerazzurro segnò 37 gol su 28 partite, con una media di 1,321. Lo seguono un torinista, e precisamente Gino Rossetti, che nel 1928-29 esultò 36 volte su 30 gare (media 1,200), e lo juventino Higuain che con la maglia del Napoli ha segnato lo stesso numero di reti ma giocando 35 partite (media 1,028).

La migliore media gol in assoluto, spetta però ancora all’interista Luigi Cevenini, che nel 1920-21 riuscì nell’impresa di siglare 31 reti entrando in campo solo 19 volte, alla straordinaria media di 1,631 reti a partita.