Ricchiuti & Gomez: “Possiamo Giocare Insieme”

GOMEZ – “La partita col Napoli è importante, spero di giocare e vincere ma, ovviamente, queste scelte spettano al tecnico”.

“Personalmente mi trovo bene nel 4-3-3, posso giocare sia come esterno di centrocampo che come trequartista alle spalle delle punte”

“Ho giocato un buon primo tempo contro il Cesena. Col Bologna sono entrato in difficoltà; poi, con l’ingresso di Ricchiuti, le cose sono andate molto meglio. Non vedo sinceramente, almeno da parte mia, problemi di coesistenza, possiamo giocare insieme. Ma naturalmente sono condizioni personali, la decisione spetta al mister”.

“La squadra sta giocando bene, il campionato è molto equilibrato. Più avanti si andrà e più il Catania dimostrerà la sua forza”

“Sul Napoli? E’ una bella squadra, cercherà di vincere qui a Catania. Ma, come per qualsiasi altra squadra, non sarà facile uscire dal Massimino con dei punti”.

RICCHIUTI – “Bisogna ritrovare la continuità per riprendere il cammino che abbiamo interrotto con la sconfitta di Lecce”.

“Siamo stati poco concentrati, affrontiamo meglio le grandi che le piccole perché a volte sottovalutiamo l’avversario e ci deconcentriamo.In questo senso bisogna cambiare mentalità, perché i punti più importanti per noi sono quelli contro le squadre tipo il Lecce; sono questi punti che a fine anno ci permettono di restare in serie A.

“La sosta è servita per riflettere, per confrontarci sugli errori commessi nell’ultima di campionato. Personalmente avrei preferito giocare subito”.

“Il Napoli è alla nostra portata, dobbiamo riuscire a portare a casa dei punti. Temo Gargano nel confronto a centrocampo”.

“Il mercato non influisce sulle prestazioni. Se il riferimento è a Maxi, sono convinto che fino a quando sarà qui darà il massimo”

“Non ho problemi in coppia con Gomez. E’ normale che il mister pensi a mantenere la squadra equilibrata”.

[Giuseppe Puglisi – Fonte: www.mondocatania.com]