Roma-Atalanta 3-1: primo gol per Bojan, terza rete per Osvaldo

226 0

Seconda vittoria consecutiva per la Roma che, all’Olimpico, infligge la prima sconfitta stagionale all’Atalanta. Luis Enrique sorprende ancora una volta tutti, lasciando David Pizarro in panchina in favore di Fabio Simplicio. In avanti, viene confermata la coppia Totti-Osvaldo con Bojan rilanciato dal primo minuto. L’Atalanta si presenta con la formazione annunciata, con Moralez dietro all’unica punta, Denis. La vittoria di Parma sembra aver dato convinzione ai giallorossi, che partono forte sfiorando il gol, al 13’pt, con Osvaldo, fermato all’ultimo da Consigli. La squadra di Luis Enrique è aggressiva, la palla gira veloce e poco dopo è Totti a tentare la conclusione con l’estremo difensore ospite ancora una volta attento. L’Atalanta, in precedenza pericolosa con un tiro di Moralez, sembra subire il pressing della Roma che al 20′ passa in vantaggio: lancio di De Rossi per Bojan, controllo di destro e diagonale sinsitro preciso, su cui Consigli nulla può.

Primo gol in giallorosso per l’ex attaccante blaugrana. L’Olimpico esplode e trascina una Roma che non ha voglia di fermarsi.

Ancora Bojan poco dopo tenta il destro a giro, con palla di poco alta. Alla mezzora i giallorossi trovano il raddoppio con Osvaldo (tre gol in tre partite) bravo a saltare il portiere e ad insaccare a porta vuota. Passano altri due minuti e Pjanic ha l’occasione di chiudere l’incontro ma il suo tiro trova Consigli ben piazzato. Non c’è un attimo di respiro. L’Atalanta prova a reagire con Padoin, il cui tiro dall’interno dell’area viene respinto da Burdisso. Nella ripresa i bergamaschi riaprono subito l’incontro, al 2’st, con un colpo di testa di Denis, con Lobont fermo. Colantuono ci crede e inserisce Bonaventura per Brighi. Luis Enrique risponde togliendo Bojan per Borini mentre, a metà ripresa, è costretto a rinunciare a Francesco Totti, dolorante dietro la coscia, inserendo così Pizarro. Il cileno si posiziona a centrocampo con Pjanic che avanza sulla trequarti. Il secondo tempo è sicuramente meno divertente rispetto alla prima frazione di gioco, con la Roma che ha abbassato notevolmente il ritmo di gioco. Ad un quarto d’ora dal termine, Colantuono tenta il tutto per tutto inserendo anche Gabbiadini per Moralez mentre i giallorossi reclamano per un fallo di mano in area di Manfredini, con Celi che fa proseguire. L’Atalanta si ferma, senza riuscire più a rendersi pericolosa, e i giallorossi ne approfittano chiudendo la partita con Simplicio che, ben servito da Pjanic, batte Consigli con un pallonetto.

[Alessandro Carducci – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]