Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta dell’Arabia Saudita

Arabia Saudita

La presentazione della Nazionale Araba in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione.

SAN PIETROBURGO – Il prossimo 14 giugno  avrà inizio il ventunesimo Mondiale di calcio, che quest’anno sarà ospitato dalla Russia. Una delle Nazionali partecipanti a questa prestigiosa competizione è l’Arabia Saudita, inserita nel Gruppo A insieme ad Egitto, Russia ed Uruguay.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

L’Arabia Saudita, nel turno di qualificazione dei Mondiali, è stato inserito nel gruppo B insieme a Giappone, Australia, Emirati Arabi, Iraq e Thailandia concludendolo al secondo posto in classifica ed ottenendo la qualificazione grazie a sei vittorie, un pareggio e tre sconfitte ma soprattutto grazie alla differenza reti, maggiore a quella dell’Australia a parità di punti. Decisiva la vittoria per 1-0 contro il Giappone all’ultima giornata.

La rosa con i suoi Top-Player

L’Arabia Saudita possiede una rosa dal valore complessivo di circa 22 milioni, non di certo una rosa di primo livello. Nessuna stella in particolare, ma gli arabi nelle qualificazioni sono stati trascinati da Nawaf Al-Abed, trequartista militante nell’Al-Hilal ed autore di cinque goal e quattro assist; inoltre tutti i giocatori presenti nella lista dei pre-convocati di Pizzi giocano in patria e hanno avuto modo, nel corso degli anni, di affinare la loro intesa.

Il calendario degli incontri

Come detto in precedenza, l’Arabia Saudita è stata inserita nel Gruppo A insieme ad Egitto, Uruguay e Russia. L’esordio nella competizione avverrà con i russi il 14 giugno alle ore 17:00 e sarà la prima partita dell’intero Mondiale. Successivamente la Nazionale di Pizzi dovrà vedersela con l’Uruguay di Cavani e Suarez il 20 giugno sempre alle ore 17:00, mentre affronteranno l’Egitto di Salah alle ore 16:00 del 25.

Curiosità e statistiche

L’Arabia Saudita conta nel suo palmares 3 coppe d’Asia ed un mondiale u17. Nella sua storia ha conquistato la qualificazione ai Mondiali, oltre a questa, per quattro volte, l’ultima nel 2006; mentre il miglior piazzamento sono gli ottavi di finale del 1994.

Dove può arrivare

Considerando il girone A e le avversarie degli Arabi, la qualificazione agli ottavi di finale non è impossibile, ma effettivamente le chance sono poche. Egitto, Russia e soprattutto Uruguay posseggono una rosa di qualità maggiore, tra cui fenomeni del calibro di Suarez, Cavani e Salah.