Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta della Germania

squadre Mondiale Russia 2018 Germania

La presentazione della Nazionale Tedesca in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MOSCA – Siamo giunti quasi alla conclusione del nostro percorso verso Russia 2018 che scatterà tra meno di tre settimane. Oggi parliamo dei campioni del Mondo in carica, oggi scopriremo i segreti della Germania.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

La Germania è stata l’unica squadra in tutte le qualificazioni europee a vincere tutte le sfide del girone, 10 vittorie in 10 partite. C’è da dire anche che il girone non fosse dei più complicati, ma i tedeschi non hanno mai abbassato la guardia subendo solo 4 reti. Le vittorie più ridondanti sono arrivate contro San Marino e Norvegia, 7-0 e 8-0 contro la piccola nazionale sammarinese e 6-0 contro gli scandinavi.

La rosa con i suoi Top-Player

La Germania, secondo recenti statistiche, poteva permettersi di schierare 4 formazioni titolari con tutti giocatori diversi. La scelta dei ventitré per il tecnico Joachim Low non è stata di certo una passeggiata. Per la nazionale tedesca possiamo certamente trovare qualche escluso di lusso come Gotze, eroe della finale brasiliana del 2014, e Emre Can. Chi sarà parte del gruppo, a sorpresa, è Manuel Neuer, il numero uno del Bayern Monaco recupera per in tempo per partire per la Russia. Per evitare rischi il CT della nazionale tedesca ha chiamato 27 giocatori, quattro di questi lasceranno il gruppo prima dell’avventura russa. I grandi nomi di certo non mancano ai campioni del mondo in carica.

PORTIERI: Neuer, Ter Stegen, Leno, Trapp.
DIFENSORI: Boateng, Ginter, Hector, Hummels, Kimmich, Plattenhardt, Rudiger, Sule, Tah
CENTROCAMPISTI: Brandt, Draxler, Gundogan, Goretzka, Khedira, Kroos , Ozil, Reus, Rudy
ATTACCANTI: Timo Werner, Muller, Petersen , Gomez, Sanè.

Il calendario degli incontri

Sorteggiata nel Gruppo F, insieme a Corea del Sud, Messico e Svezia, la Germania inizierà il proprio cammino nella spedizione russa contro i messicani il 17/6 a Mosca. La seconda sfida vedrà opporsi alla compagine tedesca la Svezia il 23 a Soci. La partita conclusiva del girone si svolgerà il 27 in quel di Kazan.

Curiosità e statistiche

La Germania, oltre ad essere la detentrice della Coppa del Mondo e della Confederations Cup, è la seconda squadra nell’albo d’oro per numero di Mondiali vinti, 4 insieme all’Italia e uno in meno del Brasile. Sicuramente è una delle nazionali con il miglior palmares tra piazzamenti e vittorie finali. Oltre i già citati quattro mondiali, la squadra tedesca ha anche vinto 3 Europei (assieme alla Spagna è la nazionale che ne ha vinti di più) e si è posizionata, quando non ha vinto, per ben 7 volte sul podio della Coppa del Mondo. La maggior parte dei successi della Germania è da attribuire alla parte occidentale della nazionale, infatti la Germania Ovest ha conquistato molti titoli in più rispetto all’omonima dell’Est. La nazionale giallo-rosso-nera è l’unica, assieme al Brasile, ad essersi sempre qualificata sul campo, escluse le edizioni dove era ospitante, alla fase finale della competizione.

Dove può arrivare

La nazionale guidata da Low è data come una delle favorite del torneo e quindi non dovrebbe avere difficoltà a passare il turno in un girone tutt’altro che fuori portata per i tedeschi che potrebbero tranquillamente fare 9 punti. Difficilmente la Germania si fermerà prima dei quarti o, anche, delle semifinali. La ghiotta occasione di superare l’Italia nella classifica dei Mondiali vinti fa sicuramente gola ai tedeschi.