Sampdoria – Inter 0-5: poker per Icardi

Sampdoria - Inter 0-5: poker per Icardi

Passano 0-5 i nerazzurri al Ferraris, quattro gol per il capitano Icardi e Sampdoria mai in partita. La web cronaca della partita

GENOVA – Successo senza storia per l’Inter che riesce a chiudere i giochi dopo poco più di 30 minuti. Riesce tutto ai nerazzurri contro la Samp con Icardi in giornata di grazia. Dopo la rete di Perisic al 26′ che colpisce di testa, approfittando di una dormita difensiva, l’attaccante apre il suo poker personale realizzando un rigore per fallo su Rafinha. Quindi è micidiale nell’area piccola due minuti dopo quando colpisce sul primo palo e allo scadere trova un tacco che sorprende Viviano. Nella ripresa non cambia nulla squadra di Giampaolo nonostante l’ingresso di Caprari e dopo appena 6 minuti ancora Icardi conclude in modo vincente in aria assistito da un pizzico di fortuna. Gara in archivio e senza altri sussulti se escludiamo dei contropiedi nerazzurri che avrebbero potuto regalare un gol a Candreva e a Eder, entrato al posto di Icardi. Nella Samp unica nota di cronaca il palo colpito nel primo tempo da Zapata.

Cronaca della partita

Presentazione della partita

GENOVA – Oggi allo stadio Luigi Ferraris si gioca Sampdoria-Inter, lunch match valido per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A, decima del girone di ritorno. Calcio di inizio previsto per le ore 12.30. La squadra di Giampaolo, se vuole continuare a inseguire l’obiettivo Europa League, deve riscattare la brutta prestazione di Crotone, dove ha perso per 4-1. Attualmente in classifica è settima con 44 punti. Otto lunghezze in più per quella di Spalletti, quinta e reduce dal pareggio casalingo contro il Napoli. La gara è stata affidata al signor Paolo Tagliavento della sezione di Terni.

Con lui sono venti i precedenti per la Sampdoria (5 vittorie, 4 pareggi e ben 11 sconfitte) e trentacinque per l’Inter (22 vittorie, 5 pareggio e 8 sconfitte). Ranghetti e Mondin saranno gli assistenti, con Pinzani come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Mazzoleni e Paganessi. Sono 67 i precedenti,  a Marassi, fra le due compagini, con un bilancio di 15 vittorie dei padroni di casa, 29 degli ospiti e 23 pareggi: 106 le reti nerazzurre contro le 5 blucerchiate. L’ultima sfida risale al 27 novembre del 2016 quando finì 2-1: decisiva fu la rete messa a segno da Fabio Quagliarella su rigore dopo che Schick aveva rimontato il gol di D’Ambrosio. All’andata l’Inter si impose per 3-2 grazie ai gol messi a segno da Icardi (autore di una doppietta personale), Skriniar, Kownachi e Quagliarella.

QUI SAMPDORIA – Marco Giampaolo non potrà contare sullo squalificato Linetty. Dovrà, inoltre, valutare le condizioni di Viviano, sofferente per una lombalgia, di Sala e dell’influenzato Caprari. Dovrebbe invece recuperare Bereszynski. Il dubbio di formazione, oltre a quelli legati a condizioni fiscihe di alcuni giocatori, riguarda la scelta tra Ramirez e Alvarez, con il primo che sembrerebbe preferito. Probabile conferma del modulo 4-3-1-2 con Viviano tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Silvestre-Ferrari e da Bereszynski e Murru sulle fasce. A metà campo il trio composto da Barreto, Torreira e Praet. In attacco la coppia Quagliarella-Duvan Zapata, supportata da Ramirez (o Alvarez).

QUI INTER – Luciano Spalletti dovrà fare a meno dell’ex Ranocchia, che nei giorni scorsi si è procurato una lesione al retto femorale. Da decidere anche se far scendere in campo fin dal primo minuto Brozovic, che al momento parrebbe preferito, oppure Rafinha o Borja Valero. Gli altri dubbi di formazione, collegati a quello di cui si è appena detto, riguardano le scelta tra Gagliardini e Borja Valero e quella tra Vecino o Rafinha. I nomi indicati per primi nei rispettivi ballottaggi senbrerebbero quelli in vantaggio. Possibile modulo 4-2-3-1 con Handanovic tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Skriniar-Miranda e da Cancelo e D’Ambrosio ai lati. Davanti alla difesa la coppia Gagliardini-Vecino. Sulla trequarti il trio formato da Candreva, Brozovic, Perisic. Unica punta un altro ex della partita, Mauro Icardi, a caccia del suo gol numero 100.

Le probabili formazioni

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski,  Silvestre,  Ferrari, Murru, Barreto, Torreira, Praet, Ramirez, Quagliarella, Zapata D.  A disposizione: Belec, Tozzo, Strinic, Andersen, Regini, Sala, Alvarez, Capezzi, Verre, Kownacki, Caprari.  Allenatore: Marco Giampaolo

INTER (4-2-3-1): Handanovic, Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio, Gagliardini, Vecino, Candreva, Brozovic, Perisic, Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Santon, Dalbert, Lisandro Lopez , Borja Valero, Rafinha, Karamoh, Eder. Allenatore: Luciano Spalletti.

Arbitro: Paolo Tagliavento della sezione di Terni

Assistenti: Ranghetti – Mondin

Quarto Uomo: Pinzani

Var: Mazzoleni

Avar: Paganessi