Sampdoria-Inter 1-0, il tabellino e la cronaca della partita

821

Sampdoria-Inter risultato, tabellino e cronaca della partita

RISULTATO FINALE: SAMPDORIA-INTER 1-0 (primo tempo 1-0)

TABELLINO LIVE

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Fernandes; Quagliarella (dal 33′ st Budimir), Muriel (dal 43′ st Alvarez). A disposizione: Tozzo, Krapikas, Eramo, Krajnc, Praet, Cigarini, Pereira, Schick, Amuzie, Djuricic. Allenatore: Marco Giampaolo.

Inter (4-3-3): Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Brozovic, Joao Mario, Banega; Candreva (dal 31′ st Perisic), Icardi, Eder (dal 31′ st Palacio). A disposizione: Carrizo, D’Ambrosio, Andreolli, Nagatomo, Ranocchia, Gnoukouri, Biabany, Miangue. Allenatore: Frank De Boer.

Arbitro: Mazzoleni

Assistenti: Marrazzo, Peretti

Quarto Ufficiale: Paganessi

Addizionali: Guida, Mariani

Reti: al 44′ pt Quagliarella

Ammoniti: Ansaldi

Assist: Linetty

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

Stadio: Luigi Ferraris di Genova

Sampdoria-Inter
Sampdoria-Inter risultato, tabellino e cronaca della partita

GENOVA – Sebbene da entrambe le parti si tenda a minimizzare l’importanza di questa gara, è innegabile che essa assume connotati decisivi sia per l’Inter, che sottopone De Boer ad un ulteriore esame, che per la Sampdoria che dopo la vittoria nel derby è incappata in una cocente sconfitta contro la Juventus ed è attesa al riscatto. Tra i due tecnici è comunque l’olandese quello che rischia di più, visti i contatti che la dirigenza pare abbia intrapreso in settimana per prepararsi ad un’eventuale sostituzione, e pare che l’unica possibilità per l’allenatore nerazzurro di restare in sella sia quella di battere la Samp a Marassi.

QUI GENOVA

La prova contro la Juventus, seppur negativa nel risultato ha dato alla Sampdoria la consapevolezza delle capacità di Dennis Praet e la conferma di avere in Schick un valido rinforzo per l’attacco. Come sempre piuttosto riservato, Giampaolo non lascia trapelare più di tanto quelle che saranno le sue scelte, ma le indiscrezioni testimoniano a favore di un ritorno a quella che il tecnico ha dimostrato coi fatti di ritenere la formazione base, almeno in questo periodo di assenza dell’esterno Pavlovic, con Muriel e Quagliarella davanti, Alvarez trequartista e Regini a coprire la fascia sinistra. Ritorna titolare Torreira a cui la partita contro la Juve è servita per rifiatare. In porta ancora indisponibile Viviano, prosegue la favola del “portiere-Ultras” Puggioni.

QUI MILANO

Per questa ennesima delicata partita De Boer si affida agli undici che hanno vinto meritatamente contro il Torino. In attacco quindi due grandi ex della formazione blucerchiata, Icardi, match-winner contro il Toro e vice-capocannoniere del campionato dietro un sontuoso Dzeko, e Eder, rimpianto “folletto” che a Genova ha lasciato tanti estimatori. L’accoglienza che la tifoseria doriana riserverà ai due giocatori non si conosce ancora: con Icardi non intercorre certo un buon rapporto, mentre per Eder occorrerà verificare quanto peso hanno avuto le parole del presidente Ferrero che ha rivelato l’intenzione del giocatore di abbandonare Genova al momento della chiamata da parte dell’Inter. Le alternative nella formazione potrebbero essere Praet al posto di Barreto, e B. Fernandes per Alvarez. Qualche possibilità per Perisic in sostituzione di Eder e per Santon a rimpiazzare Nagatomo.