Biagianti e Paolucci portano il Catania alla vittoria contro la Paganese

418

Catania Paganese cronaca diretta live risultato in tempo reale

CATANIA – Seconda partita consecutiva in casa per il Catania, dopo la vittoria contro il Lecce il Catania affronta la Paganese. Partita difficile per i rossazzurri che affrontano una squadra che ha in organico giocatori di un certo calibro come Reginaldo, Cecirelli e Pestrin giocatori che fino a qualche anno addietro giocavano in serie B.

Cronaca

Catania che è poco pericoloso per tutto il primo tempo, Paganese pericoloso con Reginaldo al 29′ e Pisseri costretto a chiudere lo specchio della porta. Cicerelli fondamentale sulla sinistra in tantissime azioni d’attacco per la Paganese nel primo tempo e Di Cecco, nuovamente utilizzato da Mister Rigoli come terzino destro, costretto a fare gli straordinari. Il primo tempo si chiude con un timido 0-0.

Nel secondo tempo subito la Paganese in vantaggio al 65′ servito benissimo in verticale elude con una finta di corpo a Gil e lascia partire un bel tiro che supera Pisseri in uscita. Risposta immediata del catania con il goal di Paolucci al 68′ che vince anticipa il diretto avversario e con lo stinco insacca in rete. Paolucci beccato dai propri tifosi fino al minuto prima del goal. Timida reazione della Paganese che si sbilancia in avanti e all’83’ Biagianti, su cross dalla destra dell’ottimo Di Cecco, stoppa il pallone e tira al volo dentro l’area di rigore portando in vantaggio i rossazzurri, Paganese che tenta di pareggiare la partita e il Catania che al 94′ rischia il 3 a 1 ma Di Grazia si fa murare un tiro a porta vuota da un difensore ospite.

Finisce 2-1 la gara e il Catania riesce a fare 6 punti in due partite davanti al proprio pubblico. Adesso subito in campo mercoledì contro il Messina in coppa Italia e domenica si va a Foggia.

Tabellino:

CATANIA – PAGANESE 2-1

Formazioni ufficiali

CATANIA (4-3-3): 12 Pisseri; 24 Di Cecco, 6 Drausio, 3 Bergamelli, 20 Djordjevic; 27 Biagianti, 4 Bucolo, 32 Mazzarani; 23 Di Grazia, 9 Paolucci, 11 Barisic.
A disp (22 Matosevic, 2 Nava, 15 Mbodj, 13 De Santis, 5 Scoppa, 8 Silva, 21 Fornito, 7 Caetano, 19 Anastasi, 14 Piscitella). All. Rigoli.

PAGANESE (3-4-2-1): 22 Chiriac; 13 Alcibiade, 30 Camilleri, 3 Della Corte ; 25 Dicuonzo, 27 Maiorano, 5 Pestrin, 11 Cicerelli; 14 Herrera, 10 Deli; 8 Reginaldo.
A disp (12 Coppola, 4 Silvestri, , 6 Mansi, 23 Picone, 18 Parlati, 24 Tagliavacche, 28 Mauri, 7 Zerbo, 19 Caruso, 29 Celiento). All. Grassandonia

Arbitro: Chindemi (Viterbo)

Reti: 65′ Reginaldo, 68′ Paolucci, 83′ Biagianti

Ammoniti: 38′ Biagianti, 77′ Di Cecco

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa

In Sala stampa i protagonisti della gara rispondono alle domande dei cronisti:

Grassedonia (Allenatore Paganese)

“Siamo stati dei cogl***i! Era una partita che dovevamo vincere e a causa degli errori dei miei giocatori andiamo a casa con zero punti. Abbiamo dominato la gara fino al 68′, il Catania non ha mai tirato in porta, quando i miei giocatori si sono addormentati e il Catania ha pareggiato. Poi il Catania sulle ali dell’entusiasmo ha segnato il secondo goal. Mi prendo la responsabilità di questa situazione”.

Marco Biagianti (Capitano Catania)

“Sono felice di aver segnato un goal decisivo. Era un goal che ho sempre sognato da quando sono con il Catania. Io segno poco ma questo goal è stato il goal decisivo che ha portato 3 punti alla mia squadra. Sono felice anche per Paolucci che si è sempre impegnato per questa maglia per questa città”.

Michele Paolucci (Attaccante Catania)

“Dedico questo goal a Russotto e Calil che sono sempre bersagliati dai tifosi e si sono sempre impegnati per questa maglia. Non so come ho segnato ma credo sia stato con lo stico. Felice anche per Rigoli perchè anche se non ho un bel carattere capisco che non è facile gestire un giocatore con me”.

A cura di Giuseppe Puglisi

Articoli correlati