Sandro Mencucci: ”Montolivo è il passato, noi guardiamo al futuro”

Intercettato dai microfoni di Radio Blu durante l’inaugurazione della mostra “I leoni di Ibrox”, l’amministratore delegato della Fiorentina, Sandro Mencucci, parla del futuro della Fiorentina concentrandosi sul ‘caso’ Montolivo:

“Ci teniamo strette le grandi imprese del passato della Fiorentina, così come i loro protagonisti. L’Europa manca a tutti, ma in Italia è sempre più difficile arrivarci sia per il posto perso in Champions sia per il maggior numero di squadre ben attrezzate. L’Europa League sarebbe un bel traguardo per l’anno prossimo.

Montolivo? Ho parlato con i campioni dell’impresa di Ibrox e soffermandomi sull’argomento con Orzan, mi ha confessato che non si riconosce più nel calcio di oggi, dove non ci sono più i valori di una volta, la voglia di diventare bandiere di una squadra e l’attaccamento alla maglia. Montolivo ha spiegato le sue motivazioni, ma noi non le condividiamo. A questo punto sappiamo che Montolivo non vuol più essere un giocatore della Fiorentina. Gli abbiamo concesso molto tempo ed il rifiuto era prevedibile, ma noi contavamo su di lui per il futuro. La Fiorentina non ha ricevuto offerte per Montolivo; quando il ds Corvino tornerà dal Sudamerica farà il punto della situazione. Montolivo ormai è il passato, mentre noi dobbiamo pensare al futuro. I Della Valle sono dispiaciuti dalle motivazioni dell’addio di Montolivo. Andrea è sempre stato vicino alla squadra. A mio giudizio non è il caso di lasciare Montolivo fuori rosa, sarebbe controproducente per tutti e non abbiamo intenzione di arrivare ai ferri corti con il giocatore.

Corvino? Sicuramente non è andato in Sudamerica per una vacanza. In questi giorni ha visualizzato molti giocatori. Quando tornerà valuteremo i suoi rapporti insieme. Il posto da extracomunitario lasciato libero da Avramov sarà occupato da Nastasic. Sicuramente il tema degli extracomunitari verrà nuovamente affrontato nelle sedi competenti. Con Tommasi sembra che qualche spiraglio per il secondo extracomunitario ci sia“.

[Alessio Crociani – Fonte: www.violanews.com]