Sassuolo, corso di formazione su match fixing allo Stadio Ricci

434
Sassuolo match fixing
Un momento dell’incontro di oggi allo stadio Ricci

SASSUOLO – Neroverdi a lezione di match fixing. Ha fatto infatti tappa oggi al Centro Sportivo Gianluca Signorini “Per l’integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”.

Il progetto

Il progetto é stato realizzato dalla Lega Serie A con Sportradar AG e in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo. Oggi si é trattato in realtà di un ritorno alle origini. Nel 2013 il Genoa era stata infatti la società che ne aveva intuito per prima la valenza. In seguito era stato adottato e regolamentato come protocollo obbligatorio per tutti i club.

Gli incontri

La prima squadra ha partecipato ai workshop di formazione condotti dall’avvocato Marcello Presilla, responsabile per l’Italia di Sportradar AG. Società partner UEFA, specializzata nell’analisi e monitoraggio dei flussi di scommesse e nella lotta alle frodi sportive. La scorsa settimana era stata la volta dei ragazzi delle giovanili. Il giurista ha spiegato il fenomeno del match-fixing in tutte le sue forme, illustrandone rischi e conseguenze.

Tema principale tra quelli trattati il riconoscimento dei cosiddetti fixers. Ossia i criminali che adescano i giocatori intrappolandoli nelle truffe, attraverso tecniche particolari che possono arrivare anche a sfociare in ricatti e minacce. Finendo così per pregiudicare il futuro e la credibilità degli atleti e del calcio.

Obiettivo degli incontri

Obiettivo degli incontri è quello di far crescere sempre più il grado di consapevolezza di atleti, tecnici e dirigenti attorno al fenomeno delle combine e delle scommesse clandestine. E questo grazie all’offerta di strumenti di tutela efficaci nei confronti di coloro che vogliono infangare l’immagine dello sport.

Crescita

Questo processo di crescita dovrà necessariamente essere accompagnato da un aumento della credibilità e della affidabilità di chi decide di investire nel calcio. É indispensabile infatti, per sostenere l’economia e lo sviluppo di questo sport, che si diffonda sempre più la cultura dell’integrità e della correttezza.