Sboccia il mercato: le trattative nazionali e internazionali

Com’è ovvio che accada, le prime ufficializzazioni riguardano gli allenatori. I tecnici sono la base dei progetti delle società, che non possono programmare la campagna acquisti senza aver prima deciso la persona cui affidare la guida della squadra. E allora ecco che, Pirlo e Ziegler a parte, passati già alla Juventus a parametro zero, i protagonisti dei primi movimenti sono gli allenatori. Il direttore sportivo della Juventus Beppe Marotta ha praticamente ufficializzato l’ingaggio di conte per la prossima stagione dicendosi “sicuro che con lui in panchina la Juve tornerà a vincere”. Scontata la conferma di Reja, che tanto bene ha fatto sulla panchina della Lazio portandola in Europa League dopo una stagione in cui aveva lottato per non retrocedere, molto più sorprendente è la separazione fra Pioli e il Chievo Verona, condotto dal tecnico emiliano alla salvezza. Si dice che si sia liberato perchè sogna la Roma, ma l’interessamento dei giallorossi per pioli sembra essersi raffreddato.

Largamente annunciata, ma comunque sorprendente, anche la separazione fra il Bologna e Malesani. La stagione brillante dei felsinei non è bastata evidentemente alla nuova dirigenza per confermare l’allenatore veronese, che qualcuno voleva sulla panchina del Genoa, voce però smentita dal presidente Preziosi. Il nuovo allenatore del Bologna sarà quindi Pierpaolo Bisoli, come annunciato dalla stessa società con un comunicato sul suo sito. Potrebbe trovare subito una panchina Ancelotti che, appena licenziato dal Chelsea, è già richiesto dal neopromosso in premier League Qpr di Briatore. Rimanendo all’estero, il Real, secondo marca, avrebbe deciso di ingaggiare Zinedine Zidane come nuovo direttore sportivo. Per quanto riguarda il mercato dei calciatori, rimane la Juventus il club più attivo sul mercato. Dopo pirlo ha infatti ufficializzato anche l’ingaggio di Reto Ziegler. il terzino sinistro svizzero arrivato a parametro 0 dalla Sampdoria, ha firmato fino al 30 giugno 2015. Molto vicino anche il centrocampista Michele Pazienza, in scadenza con il Napoli. E mentre Sneijder conferma di voler restare all’Inter, continuano i tira e molla fra Galliani e De Laurentiis per Hamsik, fra Pozzo e Moratti per Sanchez e fra Udinese e Napoli per Inler. Per ora però, nulla di concreto, salvo il mancato pagamento da parte del bari del cartellino dell’attaccante Huseklepp ai norvegesi del Brann che lamentano 3 mesi di ritardo dei versamenti.

[Antonio Vitiello – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]