Scherma Mondiali Milano 2023″, Fichera: “L’Italia riparta con lo sport”

44

scherma

Il commento di Marco Fichera, Presidente Comitato Organizzatore Campionati del Mondo Assoluti di Scherma “Milano 2023”

MILANO – Il PNRR ha allocato 700 Milioni di euro, con una previsione di intervento su 100 strutture entro il 2026, al fine di favorire:
• la costruzione e la riqualificazione di impianti sportivi, ubicati in aree svantaggiate del Paese comprese le periferie metropolitane;
• la distribuzione di attrezzature sportive per le aree svantaggiate;
• il completamento e l’adeguamento di impianti sportivi esistenti.

A metà luglio, la pubblicazione dei Comuni le cui candidature sono state ammesse, ha visto 155 Comuni per il cluster 1 e 97 per il Cluster 2 (entrambi dedicati a Comuni capoluogo di Regione e di Provincia con popolazione superiore ai 20.000 abitanti e ai Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti, per la realizzazione o la rigenerazione di impianto polivalente indoor, Cittadella dello sport o impianto natatorio e 45 per il Cluster 3 (tutti i Comuni italiani ed è finalizzato alla realizzazione di nuovi impianti o alla rigenerazione di impianti esistenti che siano di interesse delle Federazioni Sportive).

Il commento di Marco Fichera, Presidente Comitato Organizzatore Campionati del Mondo Assoluti di Scherma “Milano2023”: “Il PNRR ha destinato 1 miliardo di euro allo sport su 209, circa lo 0,4%, una cifra ampiamente al di sotto delle aspettative, sulla base delle necessità e le richieste dell’Italia sportiva, produttrice in media del 3,6% del PIL. L’impiantistica sportiva scolastica, sia pubblica che privata, necessita di ulteriori rilevanti sforzi al fine di rendere l’Italia ancor più competitiva ed attrattiva, riducendo attivamente il divario Nord-Sud Italia. Edilizia scolastica, impiantistica sportiva polifunzionale, cittadelle dello sport e centri allenamento federali rappresentano il futuro dello sport nel nostro paese delineando la strada e la dote lasciata alle nuove generazioni, permettendoci di allinearci alle richieste contemporanee dello Sport.

La visione deve essere prospettica, celebrativa dei risultati ottenuti ad alto livello, con una forte focalizzazione sulla base – un connubio che vive insieme e si supporta a vicenda. I risultati finora ottenuti da sportivi e sportive permettono di attrare un numero crescente di giovani e non, e supportare gli sforzi delle associazioni sportive e dei lavoratori dello sport. Il nostro paese nei prossimi anni sarà sede di importantissime manifestazioni sportive, fra i quali, Euro basket Milano2022, Mondiali di Scherma Milano2023, MilanoCortina2026, Ryder Cup Roma2023, motivo di orgoglio sportivo e grandi responsabilità di profilo economico e sociale, in quanto strumento di rinnovamento e supporto per le associazioni, i territori e gli sportivi che ne fanno parte.

Gli investimenti pubblici ed in grandi eventi sportivi permettono di generare un indotto che pone l’Italia al centro della scena internazionale, che il Paese deve essere in grado di capitalizzare a favore delle future generazioni”.