Sci, due italiani nei primi dieci nello slalom di Schladming

28

pista sci

Alex Vinatzer si é piazzato al quinto posto, Tommaso Sala al settimo. Ha vinto Linus Strasser davanti a Atle Lie McGrath; tero Manuel Feller

SCHLADMING – Sullo splendido pendio della Planai di Schladming, Linus Strasser ha vinto per la terza volta in carriera in Coppa del mondo, con il tempo di 1’46″00, davanti all’emergente norvegese Atle Lie McGrath, staccato di soli 3 centesimi e al rimontante Manuel Feller, a 39 centesimi, risalito di 25 posizioni nella seconda manche.

L’azzurro Giuliano Razzoli ha inforcato nella seconda manche, dopo lo splendido secondo posto di metà gara. Un vero peccato per l’emiliano, che ha dimostrato ancora una volta di poter stare con i migliori.

Ottima rimonta, invece, nella seconda manche per Alex Vinatzer, ventunesimo a metà gara, ma autore del secondo tempo nella seconda frazione e quindi risalito fino al quinto posto finale, a soli 43 centesimi di ritardo dal vincitore. Ottima gara anche per Tommaso Sala, risalito fino al settimo posto finale, dopo il sesto posto ottenuto a Kitzbuehel, staccato di soli 61 centesimi dal vincitore.

“Gara strettissima – ha detto Sala -, perché il livello dello slalom è altissimo. Io ho fatto una bella prestazione, sintomo della solidità e della continuità che sto avendo in stagione. Sono contento della mia prestazione perché sono altri punti importanti per il prosieguo della stagione”.

“Prima manche brutta – ha detto Vinatzer -, su quel tipo di tracciature faccio ancora fatica. Ho attaccato di più nella seconda, dove c’era un po’ più ritmo, più da spingere. La prestazione mi dà fiducia in vista delle Olimpiadi, e comunque una gara, nel complesso, ok”.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Manfred Moelgg ha chiuso ventiduesimo, mentre Simon Maurberger è ventiquattresimo. Fuori nella seconda anche Stefano Gross, mentre nella prima era uscito anche Hans Vaccari.

Lucas Braathen mantiene il primo posto nella classifica di specialità con 257 punti, davanti a Sebastian Foss-Solevaag con 220 punti e a Manuel Feller, a quota 185. Razzoli è decimo con 154 punti.

Foto di archivio