Sculli-Lazio, stretta finale, Tare: “Stiamo trattando, da definire la modalità” e da convincere Bresciano…

460 0

Sculli alla Lazio siamo alla stretta finale. Il palcoscenico designato per approfondire la discussione tra il club capitolino e quello ligure è stato l’Hotel Hilton di Fiumicino, dove questa mattina è andato in scena l’incontro istituzionale tra le componenti del calcio. Presenti anche il presidente della Lazio Claudio Lotito ed il diesse Igli Tare che a margine della riunione si sono soffermati con i pari grado rossoblù per perfezionare l’operazione.

Il dado non è ancora tratto, alla definitiva fumata bianca manca ancora l’assenso della contropartita tecnica scelta per l’occasione, ossia l’australiano Mark Bresciano (interessa anche al Bologna), che Ballardini ha già allenato ai tempi del Palermo: “Se c’è la possibilità di fare questa operazione ben venga – ha spiegato lo stesso Tare – , I tempi non sono definiti, potrebbe volerci una settimana come può non accadere nulla. Speriamo di trovare la strada per fare questa operazione. Il nodo da sciogliere non riguarda la volontà dei calciatori, dobbiamo solo trovare la modalità giusta”.

Scambio di prestiti con diritto di riscatto a giugno già fissato (l’esterno offensivo di Ballardini è valutato circa 3 milioni di euro), dovrebbe essere questa la soluzione finale che di fatto consisterebbe nel trasferimento definitivo dei due calciatori, intoppi permettendo. Con l’arrivo dell’attaccante calabrese, Reja conta di accrescere il ventaglio di alternative del suo reparto offensivo, per il quale si attendono anche novità con il City per Roque Santa Cruz: “Se l’eventuale arrivo di Sculli escluderebbe quello del paraguaiano? No, non parliamo di altri nomi – glissa Tare – , Vediamo di uscire da questa situazione. Se ci sono delle possibilità di portare calciatori che possono accrescere il valore della squadra certamente lo faremo”.

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]