Serie A, 10° giornata: le probabili formazioni

422

Serie A 2018 2019

Napoli – Roma tra i match più attesi della giornata, nuovo stop per Pastore. Nella Juve out Mandzukic, fuori Nainggolan nel posticipo Lazio – Inter

La Serie A partirà domani, sabato 27 ottobre alle 15 con Atalanta – Parma e concluderà con due big match: il primo si disputerà al San Paolo e vedrà contrapposte Napoli e Roma, mentre il secondo sarà all’Olimpico di Roma e avrà come protagoniste Lazio e Inter. Andiamo a vedere, partita per partita le probabili formazioni previste ricordando che nel link qui di seguito potete trovare gli ultimi aggiornamenti con squalificati, indisponibili e panchine.

Le probabili formazioni della 10° giornata

Atalanta – Parma

Gli “orobici” si presenteranno alla gara al massimo delle forze: la difesa a tre dovrebbe essere composta da Toloi, Palomino e Mancini, il centrocampo dovrebbe essere quello titolare con Gosens in leggero vantaggio su Castagne. In attacco ancora a Ilicic vicino a Zapata con Gomez che agirà dietro ai due. Il Parma ritrova Inglese che, dopo il leggero fastidio, dovrebbe guidare l’attacco ducale. Ancora panchina per Biabiany e Gervinho ai quali sono preferiti Di Gaudio e Siligardi.

Empoli – Juventus

I padroni di casa dovrebbero scendere in campo con la formazione titolare ad “albero di natale” con Krunic e Zajc che agiranno alle spalle di Caputo. La Juve, dopo la vittoria di Manchester, è propensa ad un 4-3-3 molto offensivo con Bernardeschi mezz’ala e Cuadrado nel tridente offensivo con Dybala e CR7. La difesa sarà invece composta da Cancelo, Chiellini, Bonuccci e Alex Sandro.

Torino – Fiorentina

Pochi dubbi di formazione per Mazzarri: solito 3-5-2 che dovrebbe prevedere Iago Falque in tandem con Belotti, il centrocampo sarà affidato a Meitè, Rincon e Baselli con De Silvestri e Berenguer che agiranno sulle fasce. Pioli, invece, dovrebbe proporre di nuovo dal primo minuti Pjaca nel tridente con Chiesa e Simeone, mentre Benassi è in leggero vantaggio su Fernandes.

Sassuolo – Bologna

I neroverdi dovrebbero scendere in campo con un 3-4-2-1 con Babacar supportato da Berardi e Djuricic. Il dubbio più grande è a centrocampo con il ballottaggio tra Magnanelli e Locatelli, l’ex Milan è in legegro in vantaggio. Nel Bologna di Inzaghi solito 3-5-2 con tandem offensivo formato da Santander e Palacio, in vantaggio su falcinelli. Nel centrocampo Svanberg è favorito rispetto a Poli.

Cagliari – Chievo

Il Cagliari deve contrastare ua piccola emergenza in difesa, viste le assenze di Klavan e Lykogiannis, quindi scenderanno in campo sia Pisacane (al centro della difesa) e Padoin. Il centrocampo sarà presidiato da Bradaric, Barella e Ionita. Castro agirà sulla trequarti alle spalle di Joao Pedro e Pavoletti. Modulo speculare per il Chievo che affiderà la fase offensiva a Birsa,Stepinki e Meggiorini. La difesa, vista la squalifica di Barba, sarà composta da Depaoli, Rossettini, Bani e Jaroszynki.

Genoa – Udinese

Tra i pali dei rossoblu ci sarà ancora Radu, davanti a lui Biraschi, Gunter e Criscito. Nel centrocampo Romulo, Sandro e Bessa saranno posizionati tra Lazovic e Pereira che saranno gli esterni. In attacco il solito Piatek con Kouame. Nell’Udinese l’unico ballottaggio è quello tra Opoke e Nuytinck. In attacco il riferimento sarà come sempre Kevin Lasagna, con De Paul sempre pronto ad aiutarlo dalla mediana.

SPAL – Frosinone

Sfida Salvezza al “Mazza”, lo sanno bene Semplici e Longo che schiereranno le migliori formazioni: tra i pali dei ferraresi torna Gomis, che sarà protetto da Cionek , Vicari e Felipe. Nel centrocampo come esterno ci sara il solito Lazzari con Everton Luiz, Missiroli, Schiattarella e Costa che completeranno la mediana. In attacco scenderà in campo la coppia Paloschi-Petagna. Il Frosinone proverà Campbell alle spalle di Ciano e Ciofani, in difesa Gaoldaniga, Ariaudio e Brighenti difenderanno Sportiello.

Milan – Sampdoria

Tutta la rosa a disposizione di Gattuso per riprendersi dopo la sconfitta casalinga in Europa. Tra i pali ovviamente Donnarumma, mentre in difesa Calabria dovrebbe partire titolare rispetto ad Abate. Musacchio sarà ancora preferito a Caldara al centro della difesa. Centrocampo solito con Kessie, Biglia e Bonaventura. Nel tridente ci saranno Suso, Higuain e Calhanoglu. Formazione titolare anche per la Samp con Ramirez che si posizionerà dietro a Quagliarella e Defrel. Saponara resterà invece in panchina pronto a subentrare.

Napoli – Roma

I partenopei potrebbero presentarsi alla sfida senza Insigne, che sarà in panchina, quindi spazio a Milik al centro dell’attacco con Callejon e Mertens ai lati. A centrocampo Allan, Zielinski e Hamsik faranno da schermo a Mario Rui, Albiol, Koulibaly e Hysaj. La Roma presumibilmente si schiererà con il 4-3-3 con N’Zonzi, De Rossi e Pellegrini sulla mediana. Il tridente d’attacco sarà formato da Under, Dzeko e El Shaarawy.

Lazio – Inter

Dopo la vittoria di Marsiglia, Inzaghi probabilmente schiererà Luiz Felipe al fianco di Radu e Acerbi nella solita difesa a 3. Leiva è dovuto uscire anzitempo dalla trasferta francese, quindi Parolo prenderà il suo posto con Lulic che scalerà mezz’ala. Caceres dovrebbe posizionarsi al posto del Bosniaco, mentre in attacco ballottaggio tra Correa e Caicedo per chi farà da spalla a Immobile. Solito 4-2-3-1 per Spalletti che farà scendere in campo l’ex De Vrij al fianco di Skriniar. Dalbert, al momento, è leggermente su Asamoah, mentre Perisic partirà titolare con Keita pronto ad entrare a partita in corso.