Serie A, ripresa o stop definitivo: tutte le tappe di una settimana cruciale

204

Il calcio italiano deve ripartire per evitare il collasso totale

A cominciare dalla giornata odierna andranno in scena una serie di riunioni di fondamentale importanza per il prossimo futuro del calcio italiano.

ROMA – Sette giorni di fuoco. No, non è il titolo di un film anni ’70 ma ciò che attende il calcio italiano in vista dell’eventuale ripresa o stop definitivo della stagione 2019/2020. In programma tante riunioni fondamentali a cominciare dalla giornata odierna dove il Comitato Scientifico, dopo settimane di tira e molla con i club di Serie A, dovrebbe consentire gli allenamenti collettivi. Nella giornata di domani andrà in scena il Consiglio di Lega con la ripresa dei campionati e la questione dei Diritti TV in cima alla lista nei temi da trattare. Nello stesso giorno, inoltre, in programma anche un Consiglio dei Ministri dove si affronterà il tema del calcio italiano, con Speranza e Spadafora che relazioneranno a Conte sulla questione.

Mercoledì 13 maggio sarà la volta della cruciale Assemblea di Lega Serie A con le tematiche da affrontare che saranno sempre quelle legate all’eventuale ripresa e ai Diritti TV. Il giorno dopo giunta straordinaria del CONI: ci sarà anche la presenza di Casasco del CTS. Lo stesso giorno, audizione del Ministro Spadafora alla Camera dei Deputati. Nel fine settimana, inoltre, è previsto un incontro tra il presidente della FIGC Gravina e il Premier Conte. Tra il 18 e il 19, infine, è previsto un Consiglio Federale per ratificare l’eventuale ripartenza del campionato. Alla fine l’ultima parola da parte del Presidente del Consiglio che prima di dare il suo eventuale benestare, dovrà valutare anche la curva dei contagi in seguito all’allentamento delle misure sul lockdown.

Articoli correlati