Serie B 2018/2019 – Si parte: la presentazione del campionato

496

Serie B, la presentazione a pochi giorni dal via

Tra neopromosse (Livorno, Padova, Lecce ) e neo-retrocesse (Benevento, Verona, Crotone), conferme, ricorsi e ripescaggi, la Serie B sta per riaprire i battenti a 19 squadre

PALERMO – Dopo un’estate tormentata fatta di fallimenti, ricorsi e ripescaggi, la Serie B si presenta ai nastri di partenza. Dopo 3 mesi nell’occhio del ciclone ci troviamo davanti una serie cadetta inedita che vedrà sfidarsi 19 compagini. Seppur con un quadro ridotto di partecipanti, sono rimaste intatte promozioni, retrocessioni e play-off/out. Le nuove facce provenienti dalla Serie C saranno: Livorno, Padova, Lecce (le vincenti dei gironi) e il Cosenza (vincente dei play-off). Dalla Serie A arrivano invece Benevento, Verona e Crotone. Il Benevento partirà sicuramente come favorita assoluta per la promozione diretta: i campani, dopo l’ottimo girone di ritorno disputato in Serie A, hanno acquistato giocatori importanti come Maggio, Kaputska e Nocerino. L’obiettivo dei giallo-rossi è quello di riportarsi nella massima categoria alla fine della stagione.

Palermo, la squadra da battere

Dopo una promozione persa sul più bello, anche il Palermo si presenta come squadra da battere: nonostante i rosanero abbiano perso pezzi importanti, restano comunque in cima tra le possibili promosse. La corona di regina del mercato della Serie B se la prende con merito lo Spezia con acquisti di livello: Lamanna, Galabinov, Caprodossi sono giocatori provenienti dalla Serie A e, inoltre, ha lavorato su giocatori di categoria come Acampora, Ricci e Crivello. I liguri si potrebbero presentare come possibili outsider della cadetteria, la qualità per fare bene non manca.

Buon mercato per le neo promosse

Il Verona, dopo un anno disastroso, si presenta sulla griglia del tutto stravolto: è tornato Pazzini, ma sono andati via Hertraux, Cerci, Valoti, Fares e tanti altri che avrebbero potuto aiutare la causa veronese. La Serie B è un campionato difficile e per i butei non sarà affatto semplice ritornare in Serie A. Il Pescara è chiamato a riscattare la pessima stagione passata: Crecco, Memushaj, Pigliacelli e M.Ciofani potrebbero proiettare gli abruzzesi in zona play-off. Lecce, Livorno e Padova si sono ben mosse sul mercato e potrebbero ben figurare quest’anno. Il Foggia dovrà far fronte a 8 punti di penalizzazione che renderanno l’obbiettivo salvezza molto ostico, ma il buon mercato fatto dai pugliesi non escludono del tutto la possibilità di permanenza in categoria.

Articoli correlati