Serie B, 26° giornata: riaperta la corsa al primo posto, due esoneri

248

logo_lega_serie_bL’Empoli chiama, il Palermo non risponde e riapre la corsa al primato. I toscani vincono in trasferta sul campo del Padova festeggiando il primo successo del 2014 grazie a Maccarone, che si sblocca dopo un digiuno durato due mesi, mentre i rosanero non riescono a superare lo Spezia dell’ex tecnico Mangia. Al Barbera i liguri strappano infatti un pareggio prezioso in chiave playoff, mentre i toscani di Sarri possono ambire al sorpasso in vetta visti i due punti di ritardo dai siciliani. Alle spalle delle prime due della classe ora c’è il Cesena di Bisoli, capace di rimontare la gara di Carpi dopo l’iniziale vantaggio di Ardemagni: il rigore di Rodriguez regala solo nei minuti di recupero la rete che proietta i romagnoli in terza posizione. Vince anche il Trapani, mentre il Lanciano frena al Biondi e viene bloccato sul pari a reti inviolate dal Latina. L’Avellino viene rimontato nel finale dal Varese all’Ossola: la rete della formazione biancorossa arrivata nei minuti finali scatena le proteste della società irpina, costretta a rinunciare alla vittoria che avrebbe riportato mister Rastelli al terzo posto dopo il vantaggio iniziale arrivato grazie alla punizione di Ciano. Buon punto in rimonta per il Siena, che riesce ad agguantare il 2-2 nonostante il doppio vantaggio della Ternana in terra umbra.

É crisi per il Pescara, solo un pari al Menti. Il delfino arriva al sesto ko consecutivo in occasione del match esterno del San Nicola, dove la rete del portoghese Joao Silva lancia il Bari lontano dalla zona calda della classifica. La dirigenza abruzzese non ci ha pensato su due volte: esonerato Pasquale Marino, con Iaconi e Cosmi che si ‘giocano’ la chiamata per guidare il Pescara fino a giugno. Nulla da fare per la Juve Stabia, illusa dal vantaggio di Sowe: a risvegliare le vespe e il pubblico di Castellammare ci ha pensato il colpo di testa di Scaglia, che mette fine alla striscia negativa del Cittadella arrivata in precedenza a cinque sconfitte di fila. Esonerato anche mister Pea, a Castellammare torna Braglia. Sfortunata invece la Reggina, protagonista di una buona prestazione al Piola: a fine gara saranno due i gol annullati per offside a Di Michele, mentre Aglietti festeggia il ritorno sulla panchina del Novara con i tre punti arrivati grazie alla rete del bomber Sansovini.

Questo il programma completo del 26° turno:

Venerdì 21 febbraio
Ore 20.30 – Crotone-Brescia 1-0 (Rig. Mazzotta)

Sabato 22 febbraio
Ore 15 – Bari-Pescara 1-0 (Joao Silva)
Carpi-Cesena 1-2 (Rig. Ardemagni, Krajnc, rig. Rodriguez)
Juve Stabia-Cittadella 1-1 (Sowe, Scaglia)
Lanciano-Latina 0-0
Novara-Reggina 1-0 (Sansovini)
Padova-Empoli 0-1 (Maccarone)
Ternana-Siena 2-2 (Antenucci, Litteri, rig. Rosina, Rosseti)
Trapani-Modena 2-0 (Rig. Basso, Mancosu)
Varese-Avellino 1-1 (Ciano, autogol Terracciano)
Ore 18 – Palermo-Spezia 1-1 (Hernandez, Scozzarella)

La classifica: Palermo 47; Empoli 45; Cesena 42; Trapani, Lanciano 41; Avellino 40; Latina, Crotone, Spezia 39; Brescia 37; Carpi*, Siena 35; Pescara 34; Varese 33; Modena 32; Ternana 31; Bari 29; Novara 27; Cittadella, Reggina 22; Padova* 21; Juve Stabia 15.
*Carpi-Padova dello scorso 31 agosto sospesa al per guasto all’impianto di illuminazione e ancora da recuperare.

[Marco Frattino – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]

Articoli correlati