Serie B, 33a giornata: vincono Cagliari e Cesena, pari Crotone

319

Cagliari, tutto fatto per il ritorno di Radja Nainggolan

Nella 33a giornata del campionato di Serie B spicca la vittoria del Cagliari, negli ultimi minuti in rimonta a Modena. Vittorie preziose anche per Cesena e Trapani mentre il Crotone pareggia ad Avellino. Ko per Pescara e Spezia. Completano il quadro Brescia-Novara e Salernitana-Bari

Nella prima tranche di questo pomeriggio di Serie B non sono certamente mancate le emozioni, su tutte quelle arrivate da ModenaCagliari.

Incredibile rimonta con sorpasso dei sardi che nel recupero della ripresa in due minuti ribaltano l’1-0 in un 1-2! Prima Farias e poi Sau ad inguaiare Crespo, già in bilico prima del match. Male anche il Pescara che cede per una rete a zero contro la Ternana. Non può sorridere il Crotone che pareggia sul campo del Avellino.

AVELLINO-CROTONE 0-0

AVELLINO –  Il Crotone rallenta ad Avellino nella 33ª giornata della Serie B e perde la testa della classifica: la nuova capolista è il Cagliari, che passa a Modena con una clamorosa rimonta nei minuti di recupero. Il cambio di allenatore rinvigorisce la squadra irpina (in panchina c’è Marcolin), che riesce a reggere il confronto con i calabresi. Crotone subito pericoloso con Palladino, che si fa murare da Frattali, ma la squadra di casa risponde subito con un destro di Arini che impegna Cordaz. Nella ripresa, ancora Avellino pericoloso al 65′: Paghera sfiora il palo, brividi per il Crotone. Anche Gavazzi sfiora il gol dieci minuti più tardi. La squadra di Juric non reagisce, chiude con un deludente 0-0 e perde la testa della classifica.

MODENA-CAGLIARI 1-2

MODENA – In vetta al campionato di Serie B c’è il Cagliari, a più uno, che trionfa a Modena nei minuti finali. Al Braglia non è un pomeriggio facile la squadra di Rastelli. I sardi sfiorano il vantaggio a metà primo tempo con Sau e Farias, ma quando si scoprono la squadra di Crespo sa colpire: Luppi, al 34′, impegna Storari, che in precedenza aveva sbagliato un rinvio. Nella ripresa, Modena pericoloso al 62′ con Stanco: cross di Gozzi sul primo palo e colpo di testa della punta, ma Storari è ancora una volta super. Due minuti più tardi, uno dei momenti chiave della partita: Giorico rimedia la seconda ammonizione e lascia i compagni in dieci. Il Cagliari ha una grande occasione che Sau di testa non sfrutta. Nonostante l’uomo in meno però il Modena ha la forza per attaccare e sbloccare la sfida. Buco sulla fascia destra sarda, Rubin va sul fondo e crossa al centro per Belingheri, che con un colpo di piatto preciso va a segno. Nei minuti finali, succede di tutto. Al 93′ Farias trova un pareggio d’oro. Il Modena cede e sbanda, così il Cagliari sorpassa grazie a Sau, che stavolta non sbaglia. Rastelli in panchina fa festa, Crespo invece fa i conti con la contestazione dei propri tifosi.

TERNANA-PESCARA 1-0

TERNI – La Ternana inguaia Oddo ed il Pescara. Nel match  valevole per la 33a giornata di Serie B, i padroni di casa vincono con il minimo sforzo contro un Pescara capace di sciupare quattro nitide palle gol. A decidere il match è un gol di Busellato al 78′. Per quanto riguarda la classifica, la Ternana sale a quota 43 mentre il Pescara rimane fermo a 49, scivola fuori dai play-off e adesso Oddo rischia la panchina.

SPEZIA-TRAPANI 1-2

LA SPEZIA – Cade a sorpresa in casa lo Spezia contro il sorprendente Trapani di Cosmi. La squadra che eliminò la Roma dalla Coppa Italia passa in vantaggio con Nene, poi cala nella ripresa e subisce le reti di Scognamiglio Nizzetto. I siciliani salgono all’ottavo posto, l’ultima piazza utile per i playoff.

CESENA-LATINA 3-0

CESENA – Tre punti con il minimo sforzo per il Cesena. La compagine romagnola trova il gol in apertura con la punizione di Ciano, poi subisce la reazione pontina. Nella ripresa i locali  restano in dieci per l’espulsione di Renzetti, ma nel momento di maggiore difficoltà arrivano due ingenuità difensive pontine, che permettono ai ragazzi di Drago di mettere al sicuro il risultato grazie ad i gol di Ciano e Ragusa. Romagnoli terzi.

LANCIANO-PERUGIA 0-1

LANCIANO – Il Grifone  espugna il Biondi di Lanciano e vola a 47 punti in classifica. I biancorossi  iniziano a sentire profumo di play-off distanti di tre lunghezze al termine della 33 esima giornata che ha visto soccombere il Pescara .  La squadra di Bisoli  centra la quarta vittoria nelle ultime cinque partite e ha meritato il successo perchè ha  cercato con ostinazione contro una delle squadre più in forma del campionato. Mossa vincente nel secondo con l’innesto di Fabinho decisivo al 28’st nel deviare in rete dopo il tiro di Zapata deviato dalla difesa del Lanciano.

COMO-VIRTUS ENTELLA 1-1

COMO – Un punto a sorpresa per il Como che ferma al Sinigaglia il più quotato Entella grazie a un’autorete di Iacoponi che pareggia il conto con la rete di Caputo che aveva portato in vantaggio i liguri. La rete nasce da una bella triangolazione fra Masucci e Caputo che batte il portiere lariano Crispino con un tocco di sinistro per il 15esimo gol in campionato. Il Como, sceso in campo con una bandiera del Belgio sulla maglietta in onore delle vittime di Bruxelles, comunque c’è e crea gioco. Al 14′ della ripresa scambio tra Pettinari e Fietta che scocca un tiro di destro deviato da un difensore avversario sul palo.  Al 18′ della ripresa arriva il pareggio con Pettinari che tiene vivo un pallone sulla linea di fondo. Rimette in mezzo per Ganz, ma finisce per imbeccare Iacoponi che volendo anticipare il pericoloso attaccante avversario, insacca in realtà alle saplle di Iacobucci. Al 93′ Entella in 10 per l’espulsione di Keita che tira una testata ai danni di Ganz.  Como che non molla la presa per restare aggrappato al campionato di Serie B

LIVORNO-PRO VERCELLI 0-1

LIVORNO – La Pro Vercelli, dopo una partita nervosa e piena di falli, batte 1-0 il Livorno al “Picchi” grazie ad un rigore trasformato da capitan Marchi al 93′. Con questi tre punti, i piemontesi salgono a 37, e fanno un bel balzo in avanti rispetto alla zona calda. Il Livorno, invece, resta a 33, terzultimo, ed ora rischia seriamente di salutare la cadetteria. Il cambio di panchina non ha sortito effetti per il momento.

ASCOLI-VICENZA 1-2

ASCOLI – Lo scontro salvezza tra Ascoli e Vicenza si conclude sul 2-1 per gli ospiti: a decidere il match è Giulio Ebagua, protagonista assoluto con doppietta decisiva ed espulsione nella prima mezz’ora di gioco. Il Vicenza parte forte e dopo un quarto d’ora è gia sul doppio vantaggio con Ebagua che però al 29′ si fa espellere per doppio giallo. L’Ascoli accorcia nel finale della prima frazione ma nella ripresa non riesce a completare la rimonta. Il Vicenza torna alla vittoria dopo dieci turni mentre l’Ascoli non riesce a tirarsi fuori dalla zona salvezza per restare in Serie B.

RISULTATI:

ASCOLI-VICENZA                  1-2

AVELLINO-CROTONE         0-0

CESENA-LATINA                   3-0

COMO-ENTELLA                    1-1

LANCIANO-PERUGIA           0-1

LIVORNO-PRO VERCELLI   0-1

MODENA-CAGLIARI             1-2

SPEZIA-TRAPANI                  1-2

TERNANA-PESCARA            1-0

BRESCIA-NOVARA               18.00

SALERNITANA-BARI           20.30

CLASSIFICA:

CAGLIARI          68

CROTONE          67

CESENA             53

NOVARA            52

SPEZIA               51

BARI                    50

ENTELLA           50

TRAPANI            50

PESCARA            49

BRESCIA             49

PERUGIA            47

AVELLINO          44

TERNANA           43

LANCIANO         39

PRO VERCELLI   37

LATINA                36

ASCOLI                 36

MODENA             35

VICENZA              34

LIVORNO             33

SALERNITANA   31

COMO                    27

PROSSIMO TURNO:

CROTONE-LANCIANO

CAGLIARI-SPEZIA

LATINA-AVELLINO

PERUGIA-ASCOLI

PESCARA-COMO

PRO VERCELLI-MODENA

VIRTUS ENTELLA-TERNANA

TRAPANI-BRESCIA

VICENZA-LIVORNO

NOVARA-SALERNITANA

BARI-CESENA

Articoli correlati