Serie B: festa rimandata per il Cagliari, pari del Trapani

361

serie bkt blu

Pareggiano anche Pescara e Bari nella corsa al terzo posto. In coda colpo del Vicenza a Brescia e pareggio pirotecnico tra Ascoli e Salernitana (2-2)

Il Cagliari rimanda la festa promozione. I Sardi si fanno rimontare due gol dal Livorno al “Sant’Elia” e non riescono a sfruttare i pareggi in contemporanea di Bari, Trapani e Pescara per centrare matematicamente la promozione. In zona play off pareggia lo Spezia a Latina (0-0) mentre il Brescia cade in casa al 90′ contro il Vicenza ( Galano). Risorge l’Avellino che batte il Lanciano al “Biondi” per 1-2 mentre pareggio pirotecnico e pieno di polemiche  tra Ascoli e Salernitana (2-2).

CAGLIARI-LIVORNO 2-2

CAGLIARI – Il Cagliari, con un mezzo suicidio, rimanda la festa promozione.  La squadra di Rastelli, dopo alcune palle gol degli ospiti, sblocca il match al 26’ con Giannetti, bravo a infilare la porta di Pinsoglio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Episodio chiave al 58’, il Cagliari resta in dieci per il rosso diretto a Munari . Ma nel momento più difficile ecco arrivare il 2-0 dei rossoblù, che avanzano grazie al rigore trasformato su Joao Pedro (65’). Passano giusto un paio di minuti e il direttore di gara assegna un altro penalty, stavolta al Livorno: Vantaggiato sbaglia l’esecuzione, ma non la ribattuta. E al 71’ è addirittura 2-2: la rimonta porta la firma di Biagianti, che di testa anticipa Balzano. Forcing finale del Cagliari con Cerri, ma il gol non arriva. La festa promozione è rimandata.

TRAPANI-NOVARA 0-0

TRAPANI – Frena dopo nove partite il Trapani.  I primi 45 minuti si concludono senza reti, anche se la traversa di Faragò nega al Novara la gioia del vantaggio. Casarini spedisce di poco il pallone al lato (56’), Cosmi inserisce Coronado per inseguire il sogno dei tre punti e a salvare il risultato è Da Costa, che si supera sulla conclusione di Petkovic.

PERUGIA-BARI 0-0

PERUGIA – Seconda partita senza vittoria per il Bari. Il grande intervento di Rosati sbarra la strada al vantaggio del Bari con Sansone. Subito dopo è il turno di Aguirre, ma il risultato nel corso del primo tempo non si sblocca. Brividi per la squadra pugliese al 61’ quando Ardemagni costringe Micai agli straordinari.

ENTELLA-PESCARA 0-0

CHIAVARI – Nessun vincitore e nessun vinto. Finisce a reti bianche al “Comunale” tra Entella e Pescara. Un pareggio sostanzialmente giusto per ciò che si è visto in campo con le occasioni che sono arrivate soprattutto nel primo tempo. Ritmi bassissimi invece nella ripresa, con le due squadre che hanno dato l’idea di accontentarsi del punto. In classifica rimane tutto invariato con il Pescara quarto a 65 punti e l’Entella settimo con 61.

ASCOLI-SALERNITANA 2-2

ASCOLI – Pareggio pirotecnico al “Del Duca” tra Ascoli e Salernitana. Segna sempre lui. La doppietta di Cacia (13’ e 18’) porta l’Ascoli sul doppio vantaggio, ma al 33’ il sinistro di Oikonomidis riapre la partita. All’81’ il miracolo di Lanni su Gatto nega alla Salernitana il gol del pareggio che arriva, però, in pieno recupero con Bagadur.

BRESCIA-VICENZA 0-1

BRESCIA – Colpaccio del Vicenza al “Rigamonti”. Per quanto riguarda il match miracolo di Benussi su Caracciolo, che salva sulla linea, e al 45’ sempre l’Airone va vicinissimo all’1-0 con un diagonale che termina di poco a lato. Geniale invenzione di Galano, il pallonetto dal limite dell’area è però spazzato in corner da Minelli (64’). Si rifà nel finale, quando trasforma il rigore che regala la vittoria al Vicenza.

LANCIANO-AVELLINO 1-2

LANCIANO – Risorge l’Avellino. gara movimentata sin dalle prima battute. Prima l’espulsione di Amenta per un fallo da ultimo uomo, poi il gol di Mokulu (aveva sbagliato il rigore) e il raddoppio di Silva, che raccoglie di testa la punizione di Insigne. Il Lanciano non molla e al 27’ accorcia le distanze con Salviato, il più veloce a ribattere in rete la respinta di Frattali dopo il penalty sbagliato da Ferrari. Cragno salva più volte su Insigne e il risultato rimane fermo sul 2-1.

LATINA-SPEZIA 0-0

LATINA – Poche occasioni da gol durante i novanta minuti, anche se a farsi valere maggiormente è l’undici di Gautieri con la traversa colpita da Olivera nella parte iniziale del match. Nel finale l’arbitro annulla la rete di Mbaye che avrebbe regalato la vittoria al Latina.

Articoli correlati