Serie B, riforme del calcio: l’invito del presidente Balata

57

serie bkt bianco

Balata approva l’impulso dato dal presidente federale e invita tutte le componenti a stringere i tempi: l’ordinamento attuale non è più accettabile, bisogna rinnovare per un rilancio del sistema e una maggiore sostenibilità

In seguito al confronto aperto nell’ultimo Consiglio federale, circa le riforme necessarie per la modernizzazione del sistema calcistico italiano, il presidente della Lega Serie B Mauro Balata, nel ringraziare il presidente federale per il forte impulso dato al percorso innovatore, sottolinea come il progetto di ristrutturazione dei campionati presentato dalla Figc nell’ottobre del 2021, oggetto di immediata ed unanime approvazione da parte del Consiglio e dell’Assemblea di Lega B, costituisca una solida base, utile ad avviare un veloce ed approfondito confronto con tutte le componenti.

Balata, con senso di responsabilità e per il bene dell’intero movimento calcistico, ritiene ormai non più procrastinabile una riforma dei campionati che, unitamente alle altre iniziative necessarie, venga al più presto finalizzata per arrivare a un deciso rinnovamento del sistema che possa fungere da nuovo modello e volano anche per una maggiore sostenibilità.

Un ordinamento, quello attuale, non più accettabile e che vede, fra le altre problematiche, un turnover di società che penalizza fortemente, come ha anche evidenziato il presidente Gravina, in primis la Serie B che patisce oltre il 35% di nuovi club ogni stagione.

La Lega B si fa, dunque, ancora una volta, promotrice delle riforme sollecitando l’apertura dei tavoli di confronto con le altre leghe e le componenti tutte, affinché si giunga alla definitiva stesura dei nuovi format da portare in Consiglio Figc, come richiesto dal presidente federale e a sostegno della sua iniziativa.